Terrazza della Repubblica, un cantiere al buio: la denuncia della Lega di Viareggio - Politica Viareggio Versiliatoday.it

Terrazza della Repubblica, un cantiere al buio: la denuncia della Lega di Viareggio

“A seguito di pressanti sollecitazioni quotidiane da parte di cittadini, commercianti, imprenditori e turisti, ieri sera ci siamo recati a fare un sopralluogo notturno sulla Terrazza della Repubblica e presso la vicina Piazza Puccini”
Così intervengono i Consiglieri Comunali della Lega Massimiliano Baldini, Maria Domenica Pacchini, Alfredo Trinchese ed Alessandro Santini.

“Abbiamo riscontrato una situazione davvero paradossale. La Terrazza non solo è, come noto, disastrata da buche, asfalto sconnesso, mucchi di terra qua e là e reticolati di lavori fermi ma è altresì completamente al buio.

Prima il Sindaco fa fare i lavori sulla Terrazza della repubblica, poi si scopre che non si avrà più la luce.

Prima il Sindaco rende la Terrazza come un campo di battaglia (sembra c’abbiamo svolto le 11 Battaglie dell’Isonzo della Prima Guerra Mondiale) poi si accorge che i lampioni non sono più a norma.

Prima il Sindaco “con grande coraggio” decide di accogliere i turisti sulla Terrazza in questo stato, ma poi scopre che non riuscirà più a ridare la luce ai vecchi lampioni.

Proprio così: per riavere la luce, il Municipio dovrà provvedere a cambiare tutti i lampioni.
Ovvero?
Dovrà installare pali nuovi!
Sì, proprio così, il sindaco si è chiuso in un “vicolo cieco”, e non è una battuta, ma pura realtà: ha iniziato i lavori (che si sono fermati nemmeno a metà, in piena stagione turistica) e solo dopo ha scoperto che dovrà cambiare tutta l’illuminazione: la vecchia cablatura è stata sostituita ma solo allora hanno scoperto che la nuova cablatura necessità di nuovi lampioni.

Ci siamo fermati a parlare con alcuni passanti che ci hanno testimoniato tutto il loro disagio e ci hanno altresì raccontato che con il favore delle tenebre già in prima serata, si aggirano personaggi loschi che, per chi si siede sulle panchine a frescheggiare, è facile notare nei loro movimenti strani che fanno pensare allo spaccio dello stupefacente.
Abbiamo realizzato un servizio fotografico, estendendo il sopralluogo alla vicina Piazza Puccini anch’essa disastrata dai lavori, che dimostra la gravità della situazione, lo stato di degrado in cui versano i luoghi di maggiore attrazione turistica della città in pieno luglio.
L’Amministrazione Del Ghingaro sta dimostrando tutta la sua inadeguatezza a gestire la stagione sia a Viareggio che a Torre del Lago e non pare preoccuparsene più di troppo.
I turisti sono imbufaliti e se ne vanno, i commercianti, gli albergatori, i balneari perdono soldi e subiscono un danno di immagine clamoroso a vantaggio delle vicine località turistiche versiliesi.

Silenzio assoluto del Sindaco, dell’Assessore al Turismo e Commercio e dello stesso Pietro Guardi – incredibile a dirsi – che siede in Consiglio Comunale a sostegno della maggioranza Del Ghingaro è Presidente della Commissione Turismo e Commercio ed anche Presidente dei Balneari.
Un danno alla città che non sarà ripianabile – concludono i Consiglieri Comunali della Lega – oltre che una vergogna per la nostra storica tradizione!”

(Visitato 424 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 04-07-2019 10:57