Ladri in contromano si schiantano su un’auto e contro un muro, presi dalla Polizia

Scene da film poco fa al Terminetto. Due ladri in fuga a bordo di un’auto con la targa rubata hanno imboccato una strada contromano e si sono schiantati prima su una vettura poi su un muro. Scesi dalla macchina hanno tentato di scappare a piedi, ma inseguiti dalla Polizia, e da alcuni cittadini, sono stati presi e portati in Commissariato.

Gli agenti della Squadra Volante li hanno arrestati, in quanto responsabili di furto con la tecnica utilizzata nei recenti eventi verificatisi in “passeggiata” a Viareggio, ossia rubare con mosse fulminee  le borse appoggiate sul lato passeggero delle autovetture.

Alle ore 18 circa sul Lungomare del Lido di Camaiore i due asportavano da un autovettura una borsa, dandosi ad immediata fuga.

Polizia e Carabinieri, che in strettissima sinergia investigativa ed operativa già da giorni avevano predisposto servizi mirati al fine di individuare  i responsabili di furti che avevano creato un preoccupante allarme sociale , a seguito dello scambio di rapide informazioni si davano congiuntamente all’individuazione e, quindi, inseguimento dell’auto con a bordo gli autori del furto.

Questi ultimi, non appena accortisi della presenza delle forze dell’ordine, si sono dati ad una rocambolesca fuga.

In via dei Faggi  l’auto con a bordo i malviventi si schiantava contro un ‘altra auto , e poi sul muro, e gli stessi si davano a precipitosa fuga a piedi nei campi circostanti.

La conducente dell’altra auto è stata accompagnata al pronto soccorso del “Versilia” per accertamenti, ma senza gravi conseguenze.

Nell’ulteriore inseguimento , a piedi, i due venivano bloccati e tratti in arresto.

Gli ulteriori elementi investigativi consentono , allo stato attuale,  di poterli ritenere responsabili di altri furti commessi nei giorni scorsi, con la tecnica suindicata. Gli arrestati sono Andrj Satori,19 anni,  e Primo Natale Truzzi, anche lui 19enne, entrambi sinti domiciliati a Viareggio e con pregiudizi a loro carico per reati contro il patrimonio e spendita di banconote false.

 

Aggiornato il: 11-07-2019 21:35