Fuga rocambolesca con oltre due chili di hashish in auto: arrestato - Cronaca Toscana Versiliatoday.it

Fuga rocambolesca con oltre due chili di hashish in auto: arrestato

A seguito di numerose segnalazioni inerenti un persistente transito di soggetti noti all’ufficio del commissariato, quali acquirenti-consumatori di sostanze stupefacenti all’interno del centro storico cittadino, segnatamente in zona Piazza Alberica e vie limitrofe, la polizia, al fine di garantire la consueta, serena e ordinata convivenza dei cittadini residenti in quelle aree storiche, ha organizzato un’articolata attività di osservazione, controllo e pedinamento nelle aree predette.

Tali specifici servizi di osservazione e controllo del territorio, effettuati dalle locali squadra di polizia giudiziaria e squadra volante, hanno permesso di rilevare una sequela di movimenti e condotte sospette posti in essere da un 45enne locale noto alla polizia, disoccupato, gravato da un precedente penale specifico.

Un primo controllo del soggetto è andato a corroborare ulteriormente i sospetti degli investigatori, i quali, quindi, hanno dato avvio ad un’attività perquirente sulla sua persona, poi estesa alla sua abitazione. Qui, all’interno della camera da letto in uso allo stesso, sono stati rinvenuti oltre 6 grammi di “hashish”: gli è venuta, pertanto, contestata la detenzione di sostanza stupefacente destinata al consumo personale.

La notte successiva alla segnalazione alla locale prefettura – U.T.G., il sospettato è stato notato transitare su un’utilitaria in prossimità del casello autostradale da un equipaggio dell’ufficio del commissariato in abiti civili, che quindi ha intrapreso un pedinamento discreto. Dopo pochi minuti il 45enne, sentitosi inseguito, si è dato a una precipitosa fuga, eseguendo una serie di manovre particolarmente azzardate e rischiose per la circolazione stradale, preordinate a far perdere le proprie tracce. L’equipaggio, seppur perdendo visivamente l’auto, mantenendosi in costante contatto telefonico con gli agenti della volante in servizio di controllo del territorio, ha fornito loro in tempo reale indicazioni utili per il rintraccio del fuggitivo. Dopo circa dieci minuti di concitate ricerche, l’equipaggio della volante ha individuato l’automobile e le ha intimato prontamente l’Alt avvalendosi dei segnalatori acustici e luminosi in dotazione all’auto di servizio.

Il soggetto non vi ha ottemperato proseguendo imperterrito la marcia; percorso all’incirca un chilometro, poiché braccato dalla volante fino a località Nazzano, ha deciso finalmente di interrompere la fuga. Gli agenti hanno proceduto ad un accurato controllo dell’auto, rinvenendo in bella vista sul sedile lato passeggero un primo involucro di carta cellophane di colore chiaro contenente sostanza rappresa, di colore marrone. Un altro involucro, analogo per peso (più di un kg), colore e dimensioni veniva rinvenuto occultato sotto lo stesso sedile. I due involucri, di peso complessivo di oltre due kg, sono risultati contenere un totale di 20 panetti di “hashish”: sono stati, quindi, vincolati a sequestro.

L’uomo è stato tratto in arresto obbligatorio in flagranza di reato e sottoposto a temporanea detenzione domiciliare in attesa dell’udienza di convalida; questa, celebrata il giorno successivo, ha avuto esito confermativo di corretta esecuzione restrittiva ed ha portato all’irrogazione di misura cautelare coercitiva personale.

La descritta attività repressiva si colloca nel novero di una capillare ed efficace azione di contrasto all’esecrabile fenomeno dell’illecita diffusione di sostanze stupefacenti, condotta al preordinato scopo di bonificare quotidianamente aree cittadine, con particolare attenzione per il centro storico cittadino, che potrebbero prestarsi ad occasionali traffici delittuosi, al mero fine di garantirne la piena e sicura fruibilità, a beneficio di ogni pacifica manifestazione di convivenza civile.

(Visitato 865 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 16-07-2019 16:59