Blitz in pineta, arrestati 2 pusher

Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Lido di Camaiore hanno attuato uno specifico servizio antidroga sul territorio di competenza, concentrando l’attenzione nei pressi della pineta, tra viale Capponi e viale Cadorna, dove era stato notato un frequente via vai di persone.
Nella circostanza, i militari dell’Arma hanno notato due soggetti marocchini in atteggiamento sospetto all’interno della pineta in un punto appartato e coperto dalla fitta vegetazione.
I Carabinieri, dunque, hanno osservato un po’ i loro movimenti e, effettivamente, dopo alcuni minuti è giunto un giovane che, dopo aver passato una banconota a uno degli stranieri, ha poi ricevuto qualcosa in cambio dall’altro soggetto marocchino, dileguandosi poi velocemente tra la vegetazione.
A questo punto, i militari hanno fatto scattare il blitz e hanno bloccato i due soggetti marocchini, che hanno tentato invano la fuga, identificati poi in Jarmouni Abdelhlim, del 2001 e Jarmouni El Mehdi, classe ’97, entrambi marocchini, senza fissa dimora e già noti alle forze di polizia.
I due stranieri sono stati quindi sottoposti a perquisizione personale nel corso della quale sono stati trovati in possesso di complessive 40 dosi di “cocaina”, per circa 50 gr., e di oltre 500 euro in banconote di vario taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio.
I due pusher sono stati quindi condotti in caserma e dichiarati in arresto per il reato di spaccio di sostanza stupefacente e hanno trascorso la notte nelle camere di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida che si è conclusa questa mattina presso il Tribunale di Lucca con la convalida dell’arresto, con la richiesta dei termini a difesa e con la sottoposizione dei due soggetti al divieto di dimora nella provincia di Lucca.

Aggiornato il: 18-07-2019 16:41