Controlli straordinari in Lunigiana in occasione del premio Lunezia e Bancarella - Cronaca Toscana Versiliatoday.it

Controlli straordinari in Lunigiana in occasione del premio Lunezia e Bancarella

La settimana trascorsa è stata ricca di appuntamenti per la Lunigiana dove per gli importanti eventi previsti sono giunti numerosi turisti. Tante le iniziative del fine – settimana in Lunigiana di cui il premio Lunezia ad Aulla ed il premio Bancarella a Pontremoli sono state solo le più note. A garantire la sicurezza dei cittadini lunigianesi e dei numerosi turisti giunti in zona per gli importanti appuntamenti, i Carabinieri della Compagnia di Pontremoli che hanno messo in campo il massimo sforzo operativo e sono stati impegnati su numerosi fronti. Per l’occasione i militari hanno predisposto un servizio straordinario di controllo del territorio che ha interessato tutta la scorsa settimana, ed in particolare il week end appena trascorso, e che ha visto impegnati gli uomini e le donne di quasi tutte le Stazioni della Lunigiana e dell’Aliquota Radiomobile di Pontremoli; i Carabinieri della Compagnia hanno battuto a tappeto il vasto territorio di loro competenza con l’obiettivo di prevenire i reati e garantire la sicurezza dei cittadini. Numerosi i posti di controllo predisposti nelle arterie di transito dei visitatori giunti in Lunigiana ed all’uscita dei caselli autostradali. I Carabinieri hanno inoltre effettuato controlli amministrativi al fine di verificare la regolarità delle varie manifestazioni organizzate sul territorio e garantire il rispetto degli standard di sicurezza previsti dalle norme. Sul fronte repressivo, invece, il bilancio dei controlli è di un arresto e 4 denunce.

A finire in manette è stato un albanese cl. 65 ricercato dal 25 giugno scorso poiché destinatario di un ordine di espiazione di pena detentiva emesso dal Tribunale di Livorno; lo stesso, rintracciato nel corso del servizio dai militari della Stazione di Aulla, dovrà scontare un anno e tre mesi di pena per fatti risalenti al 2016 quando si era reso responsabile di lesioni personali aggravate e atti persecutori.

Provvidenziale, invece, è stato l’intervento dei militari dell’Aliquota Radiomobile che all’interno di un locale sono intervenuti su una lite per futili motivi tra due uomini nel corso della quale uno dei due, uno straniero cl. 69, aveva minacciato un 57enne con un machete prima che l’intervento dei militari riuscisse a riportare alla calma la situazione. I militari hanno sequestrato l’arma bianca e denunciato l’uomo che adesso dovrà rispondere di minaccia e porto abusivo di armi. Inoltre i militari hanno sequestrato in via cautelativa un fucile ed alcuni colpi detenuti regolarmente dall’uomo all’interno del proprio domicilio.

I Carabinieri della Stazione di Aulla, inoltre, hanno denunciato per ricettazione un marocchino cl. 63 trovato in possesso di un impianto stereo provento di furto. La refurtiva è stata sequestrata e sono in corso accertamenti per stabilirne l’esatta provenienza.

L’attenzione degli uomini e le donne dell’Arma si è concentrata anche sul contrasto ai reati inerenti gli stupefacenti; un giovane cl. 97 durante i controlli è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente di tipo hashish destinata all’uso personale; il giovane è stato quindi segnalato alla Prefettura di Massa dai militari della Stazione di Villafranca in Lunigiana e la sostanza è stata sequestrata per le successive analisi.

I controlli hanno infine riguardato la verifica della regolarità della posizione sul territorio nazionale degli stranieri; in particolare i Carabinieri della Stazione di Pontremoli hanno denunciato un albanese privo di documenti ed irregolare sul territorio dello stato per “Ingresso e soggiorno illegale sul territorio dello stato”; a carico dello stesso si darà avvio alle procedure di espulsione

I Carabinieri infine hanno dedicato grande attenzione alla prevenzione ed alla repressione della guida in stato di ebbrezza, fenomeno estremamente delicato e pericoloso soprattutto in una stagione come quella estiva dove statisticamente aumenta l’incidenza dei sinistri causati dall’abuso di sostanze alcoliche soprattutto tra i giovani. Numerosi sono stati i conducenti sottoposti a controlli con l’alcool test con un riscontro molto positivo considerato che solo un conducente, tra i numerosi controllati, è risultato positivo. Si tratta di un lunigianese 67enne che ha riportato un tasso alcolemico superiore al consentito pari a 1,38 grammi per litro e, quindi, al di sopra anche della soglia che fa scattare la denuncia penale ed il ritiro della patente. L’uomo dovrà adesso rispondere del reato di “guida in stato di ebbrezza”.

In tutto sono stati 33 i militari impiegati nel servizio nel corso del quale sono state identificate 123 persone, controllate 65 autovetture e 3 esercizi pubblici. I militari sono stati inoltre presenti a piedi nel corso delle varie manifestazioni che hanno interessato il territorio. Due, inoltre, gli eventi organizzati oggetto di controlli amministrativi che proseguiranno comunque per tutta la stagione.

Un servizio “ad alto impatto” che ha concluso dei giorni intensi per i Carabinieri della Compagnia di Pontremoli e che ha consentito che le importanti manifestazioni di questo fine settimana si svolgessero in piena sicurezza.

 

(Visitato 123 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 23-07-2019 8:00