Non fiori ma opere di bene per la morte del piccolo Tommaso: lo chiede la famiglia

Indicate dai genitori le due associazioni a cui fare la donazione

Non fiori, ma opere di bene per il piccolo Tommaso Biggio, il bimbo di 2 anni e mezzo dichiarato morto ieri pomeriggio alle 17 dai medici dell’Opa di Massa, dopo che tre sere fa era affogato nella piscina di casa a Torre del Lago ed era stato portato in condizioni disperate all’ospedale apuano. A chiederlo sono i genitori, la mamma Lorena e il babbo Matteo.
Chi volesse può fare una donazione alla FONDAZIONE TOSCANA GABRIELE MONASTERIO dell’ospedale pediatrico apuano (https://www.ftgm.it/index.php/sostieni-la-ricerca)  oppure all’ASSOCIAZIONE UN CUORE UN MONDO che segue i genitori dei bambini ricoverati all nn OPA (http://www.uncuoreunmondo.org/it/dona-ora/).

I funerali saranno celebrati martedi, alla chiesa di Bicchio.

Intanto ieri sera i locali della Marina di Torre del Lago hanno osservato 1 minuto di silenzio, mentre oggi tutte le bandiere dei bagni sul vialone erano a mezz’asta.

Aggiornato il: 04-08-2019 17:49