Strage in discoteca a Corinaldo, la banda dello spray ha colpito anche a Viareggio e a Lucca

Strage in discoteca a Corinaldo, nelle Marche: la notte del 8 dicembre scorso morirono 5 ragazzi e una mamma, schiacciati durante la fuga in massa dal locale a causa dello spray urticante.  La banda di 6 giovani del modenese, tutti tra i 19 e i 22 anni, finiti in manette nell’inchiesta della mattanza, è passata anche in Toscana. Ad accertare che i ragazzi accusati di omicidio preterintenzionale e lesioni sono stati anche in Toscana sono stati gli inquirenti. Dall’ordinanza del gip che ha disposto l’arresto per la banda risulta che soltanto nell’ultimo mese i giovani avevano compiuto molti furti in locali, iniziando da Firenze, mettendo a segno colpi anche a Viareggio, al Summer Beach Festival, e al Summer Festival di Lucca.”Si tratta dunque di persone – si legge nell’atto del giudice – dedite in maniera stabile, professionale e costante al compimento di condotte predatorie di ogni tipo. Per frequenza e serialità le azioni delittuose poste in essere esprimono in maniera inequivocabile un sistema di vita polarizzato, esclusivamente o quasi, sulla commissione di reati”. Secondo la procura di Ancona, la banda, che utilizzava lo spray come arma per mettere a segno i colpi, agiva “con stabilità”.

Aggiornato il: 04-08-2019 12:32