Sea/Ersu, lettera aperta di Fabrizio Miracolo a RetiAmbiente spa - La voce degli Enti Versiliatoday.it

Sea/Ersu, lettera aperta di Fabrizio Miracolo a RetiAmbiente spa

Lettera aperta di Fabrizio Miracolo a RetiAmbiente spa
Quale Presidente di SEA Ambiente SpA è mio dovere rappresentare alla proprietà RetiAmbiente S.p.A. che l’azienda da me amministrata sta affrontando un periodo di particolare incertezza, causata dalla vicenda a tutti nota dell’affidamento senza gara da parte del Comune di Camaiore ad Ersu S.p.A., che tra l’altro è questione ancora sub-judice.
E’ altrettanto chiaro che Ersu, ignorando i pareri e le indicazioni del socio unico, ha causato una serie di problemi di natura gestionale e di mancata collaborazione fra società dello stesso gruppo, creando situazioni di disagio anche agli stessi dipendenti.
A ciò si aggiunga la questione altrettanto pubblica della mancata approvazione del bilancio ERSU 2018, a testimonianza di una gestione disinvolta e per certi versi opaca della Società stessa.
RetiAmbiente, pur affiancando SEA Ambiente ad adiuvandum nella causa contro Camaiore ed Ersu, ad oggi non ha intrapreso quei provvedimenti obbligatori nei confronti dell’amministrazione di ERSU S.p.A., che si ritengono non più rinviabili per la salvaguardia del gruppo e dei dipendenti.
Confesso che mettere nero su bianco quanto sopra è stata una decisione sofferta, ma la Sea Ambiente viene prima di tutto.
In questo senso, sono ancora una volta a sollecitare l’organo di Amministrazione di Reti Ambiente S.p.A., affinché condivida la necessità di adottare idonei provvedimenti – fino alla revoca ad nutum – nei confronti dell’amministratore di ERSU S.p.A..
Tutto ciò al fine di evitare, anche a noi stessi componenti dell’organismo di gestione, responsabilità oggettive per le delicate questioni citate, per mancate prese di posizione.
Attendo Vostre con immutata fiducia
(Visitato 1.006 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 05-08-2019 13:50