“Tutti uniti per la Pineta e una Viareggio migliore”, chiesti due consiglieri dedicati

Presentata all’Amministrazione di Viareggio la richiesta di nominare 2 Consiglieri Comunali  per la costituzione del Comitato di Garanzia del progetto “Tutti Uniti per la Pineta ed una Viareggio Migliore”.

Nel caldo di questa torrida estate procede la fase di avvio del Progetto Partecipato: “Tutti Uniti per la Pineta ed una Viareggio Migliore”:

E’ stata presentata al Consiglio Comunale richiesta per avere i 2 nominativi dei Consiglieri Comunali (uno di maggioranza ed uno di opposizione) che costituiranno insieme a 3 Cittadini il Comitato di Garanzia. Questo  seguirà lo sviluppo del progetto vigilando sul suo svolgimento. I tre Cittadini saranno estratti dai nomi proposti da singoli Cittadini, Comitati, Associazioni. Partecipare è semplice basta iscriversi alla pagina ed al gruppo facebook : “Tutti Uniti per la Pineta ed una Viareggio Migliore” e proporre il nominativo. Nell’occasione si potrà anche rispondere a 4 domande sui valori che rappresentano l’identità del Comune riguardanti: le criticità che lo affliggono, le opportunità che il Comune potrebbe cogliere e le minacce che si deve preparare a fronteggiare, come l’emergenza climatica che, anno dopo anno, sta compromettendo sempre di più la possibilità di garantire un futuro vivibile alle attuali generazioni, colpendo soprattutto gli strati più deboli della società. Un’emergenza che si accompagna alla progressiva riduzione delle risorse. Abbiamo da poco superato l’Earth Overshoot Day, giorno in cui le risorse prodotte per quest’anno dalla Terra sono finite ed abbiamo iniziato a digerire quanto resta del Pianeta. A livello globale, la data è stata il 29 luglio. In Italia abbiamo giocato d’anticipo iniziando a digerire territorio e risorse il 15 maggio. Una situazione insostenibile su cui il Progetto offrirà occasione di  riflettere per individuare le scelte importanti che riguardano il Comune. Una riflessione che cade in un momento particolarmente importante visto l’accordo tra Rossi e del Ghingaro sugli investimenti nell’area del Porto, l’avvio del Piano Integrato del Parco e l’avvio del nuovo Piano Strutturale che partirà  a settembre e  regolerà l’esistenza della città negli anni a venire.

 

Aggiornato il: 09-08-2019 14:19