Ferragosto sicuro grazie alla Guardia Costiera, controlli sulla costa della Versilia - Cronaca, Cronaca Versilia, Cronaca Viareggio Versiliatoday.it

Ferragosto sicuro grazie alla Guardia Costiera, controlli sulla costa della Versilia

Intensa attività di controllo sul territorio per gli uomini della Guardia Costiera di Viareggio nella giornata di Ferragosto. I militari hanno pattugliato per tutta la giornata l’intero litorale del compartimento marittimo, da Forte dei Marmi sino alla foce del fiume Serchio, transitando tra gli stabilimenti balneari e vigilando gli specchi acquei con l’impiego di tre differenti unità navali.
Primario obiettivo, quello di garantire la sicurezza dei bagnanti ed assicurare la piena fruibilità delle spiagge desinate al pubblico uso. Nella mattinata odierna, i militari della Guardia Costiera di Viareggio hanno sequestrato numerosi ombrelloni abusivamente installati e commercializzati sul tratto di spiaggia libera adiacente il Lungomolo del Greco, restituendo un’area di circa 50 metri quadrati sottratta al pubblico uso. Il detentore, di origine straniera, è stato denunciato per occupazione abusiva di suolo demaniale marittimo.
Nel pomeriggio, l’equipaggio della motovedetta CP 563 ha soccorso una imbarcazione a vela francese di 12 mt con due coniugi a bordo che, durante la manovra di ingresso nel porto, ha rischiato seriamente di finire sugli scogli del molo di sopraflutto, non riuscendo più a governare a causa del fondale basso, proprio a ridosso del fanale verde. Immediato l’intervento della motovedetta che, essendosi accorta che la barca a vela continuava  a scarrocciare verso la scogliera in balia del frangente ondoso, è riuscita ad avvicinarsi con tempismo all’imbarcazione, a lanciare una cima ad un membro dell’equipaggio e ad allontanare velocemente la barca a vela dal pericolo.
Sempre nel pomeriggio, i militari della Capitaneria di porto  si sono recati presso la piscina del bagno Sauro di Viareggio dopo essere stati informati di un incidente occorso ad un 19enne di origine cinese. Dai primi accertamenti parrebbe che il ragazzo, dopo essersi tuffato dal bordo della piscina, abbia battuto la testa perdendo conoscenza in acqua. Immediati i soccorsi sia del bagnino che del 118. Il ragazzo è stato trasferito poi con il Pagaso all’OPA di Massa in condizioni gravi. Sono in corso ulteriori accertamenti.
(Visitato 334 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 15-08-2019 19:30