“I comandamenti della montagna”, a sant’Anna di Stazzema il libro di Michele Nardini

Domenica 18 agosto 2019 a Sant’Anna di Stazzema, a partire dalle ore 18:30, nel Museo Storico della Resistenza sarà presentato il romanzo storico di Michele Nardini “I comandamenti della montagna” (Barta edizioni, 2019, 400 pp.). Sarà presente l’autore e il presidente ANPI della Provincia di Lucca Filippo Antonini. I paesi e i boschi dell’Alta Versilia, alle pendici delle Apuane, sono lo sfondo del romanzo di Michele Nardini pubblicato in occasione del 74°anniversario della Liberazione. Gli avvenimenti raccontati nel romanzo sono liberamente ispirati ad avvenimenti realmente accaduti, così come i personaggi del libro.  E’ il racconto delle vicende di un gruppo di partigiani nell’estate terribile del ’44, con le truppe nazifasciste impegnate a fortificare la Linea Gotica, ultimo baluardo che separa l’Italia occupata dalla parte della penisola già in mano agli alleati e a compiere stragi di civili innocenti. Guidati dal giovanissimo Davide e aiutati da don Angelo, un prete allontanato dalla Curia per aver protetto un fuorilegge, volontari di ogni età, ceto e fede politica dovranno affrontare nemici esterni e traditori, mercati neri e neri assassini, tenendosi stretta la fiducia dei civili e ancor più vicina la propria umanità dinanzi alla rabbia e all’orrore, mentre la guerra si frantuma nei rivoli di mille azioni di guerriglia. In quell’ultima estate violenta, con la natura a fare da silenzioso coprotagonista, si fronteggiano buoni e cattivi. “I comandamenti della montagna non è solo un romanzo sulla Resistenza”- spiega Michele Nardini. “È un libro che parla di una terra, le Apuane, e i suoi luoghi, custodi di una memoria ancora viva. È soprattutto la storia di una frattura, un impietoso confronto tra una generazione di uomini e donne che ha provato a cambiare le cose, e una generazione, quella a cui appartengo, figlia della sua stessa impotenza, capace soltanto di ricercare nel passato una soluzione alla delusione del presente».

 

L’ingresso è libero e gratuito.

 

 

Aggiornato il: 16-08-2019 11:56