Baldini: “Il consiglio comunale è viziato e può essere annullato”

Il Consiglio Comunale che si e’ celebrato venerdì scorso e’ gravemente viziato nei suoi presupposti procedimentali e, a seguito di ricorso, puo’ essere fatto annullare insieme agli atti che sono stati votati in quella sede.
Cosi’ interviene il Capogruppo della Lega Massimiliano Baldini.
La mancata comunicazione del medesimo, nei termini previsti dal regolamento, ai danni di almeno un Consigliere Comunale, rappresentano un vizio radicale che inficia di nullita’ assoluta ogni decisione assunta in quella sede e va ad aggiungersi alle ulteriori violazioni consumatesi nella mancata e regolare convocazione di tutti i Capigruppo per la Conferenza relativa, nella mancata celebrazione della stessa Conferenza Capigruppo per mancanza del numero legale e nella insussistenza dei motivi di urgenza posti a fondamento della convocazione del Consiglio nel termine di sole 24 ore.
Laddove gli aventi diritto – a cominciare da tutti coloro che non hanno ricevuto regolare notifica delle convocazioni – decideranno di presentare ricorso, l’accoglimento dell’istanza e’ altamente probabile se non certa.
Una situazione – conclude il Capogruppo della Lega – che non solo dimostra l’arroganza ed il costante disprezzo delle regole e delle prerogative delle forze di minoranza ad opera di questa Amministrazione ma che puo’ determinare serie e gravi conseguenze ai danni dei cittadini terzi e della citta’.

Aggiornato il: 25-08-2019 18:19