Nella giornata del 2 settembre intorno alle ore 14 personale delle Volanti e delle U.O.P.I. di Livorno interveniva nel quartiere di Banditella, precisamente presso il centro commerciale Marilia, in quanto una persona aveva minacciato con un grosso coltello il personale addetto alla vigilanza del supermercato Conad.

Con le precauzioni del caso, viste le enormi dimensioni del coltello (circa 30 cm), gli operatori della Volante e personale specializzato delle UOPI, disarmava la persona che veniva identificata per il cittadino ungherese K.I.T. del 1967, s.f.d. con precedenti di polizia per reati contro la persona e contro il patrimonio. Accompagnato negli Uffici di Polizia veniva indagato per i reati di minacce gravi aggravate e dal porto abusivo di arma.

Nella nottata odierna, durante i servizi di controllo nella zona di via G. Bruno, il personale delle Volanti procedeva al controllo di un cittadino marocchino residente in Italia, il quale veniva trovato in possesso di sostanza stupefacente della quale non era in grado di fornire utili spiegazioni. Nel successivo controllo con relativa perquisizione domiciliare estesa alla sua abitazione nella zona di Livorno, veniva rinvenuto ulteriore sostanza stupefacente che veniva sequestrata. Negli Uffici di Polizia il ragazzo, B.Z. del 1997 veniva indagato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo HASHISH per un peso complessivo di circa 70 grammi.

 

(Visitato 726 volte, 1 visite oggi)
TAG:
coltello conad livorno minacce polizia

ultimo aggiornamento: 04-09-2019


A Firenze controlli straordinari della Polizia

A fuoco un mezzo pesante sulla FiPiLi