Palio di San Rocco, controlli dei Carabinieri - Cronaca Toscana Versiliatoday.it

Palio di San Rocco, controlli dei Carabinieri

Controlli da parte dei Carabinieri in occasione del 47° Palio di San Rocco: 1 denuncia per guida in stato di ebbrezza e diverse sanzioni amministrative.

I Carabinieri della Compagnia di Figline Valdarno, in occasione del 47° “Palio di San Rocco”, hanno svolto servizi coordinati straordinari di controllo del territorio mirati a:
– contrastare i reati contro il patrimonio, in particolare i furti in abitazione;
– contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, in particolare nei confronti di giovani, spesso minorenni;
– effettuare un più incisivo controllo della circolazione stradale e contrastare i comportamenti vietati e particolarmente pericolosi per l’incolumità degli utenti della strada.

In particolare, i Carabinieri della Compagnia di Figline Valdarno, coadiuvati dai colleghi della Compagnia di Intervento Operativo del 6° Battaglione “Toscana”, dal 30 agosto al 3 settembre, sia in occasione degli eventi connessi con il Palio di San Rocco e le festività del Perdono che nell’arco notturno, hanno rinforzato il dispositivo di prevenzione dei reati con il dispiegamento di 30 pattuglie, a sostegno dei militari già impiegati nel servizio di Ordine Pubblico, sottoponendo a controllo 210 persone e 140 mezzi.
Tale dispiegamento di forze ha garantito il regolare svolgimento degli eventi pubblici e la serena partecipazione di migliaia di cittadini e turisti stranieri che hanno potuto ammirare le giostre medievali e divertirsi per il Luna Park temporaneo allestito nei pressi del locale Stadio “G. Del Buffa” senza preoccupazioni.
In tale contesto, però, non sono mancati comportamenti illeciti rilevati, anche con l’ausilio dell’apparato etilometrico, e sanzionati dai Carabinieri:
– la notte tra il 2 ed il 3 settembre, i militari dell’Aliquota Radiomobile hanno sorpreso al casello autostradale A1 “Incisa – Reggello”, un ecuadoregno di 33 anni, alla guida della propria Fiat Punto in evidente stato di ebbrezza (tasso alcolico 2,04 G/L), il quale è stato deferito in stato di libertà;
– nei 5 giorni di festività, inoltre, sono state elevate sanzioni amministrative per “ubriachezza” ed alcuni comportamenti scorretti alla guida di veicoli quali il “mancato uso delle cinture di sicurezza” e la “perdita di controllo di veicoli con cagionamento di incidenti stradali”.

Aggiornato il: 04-09-2019 11:00