Nasconde due chili di marijuana nello zaino, viene  arrestata dalla Polizia  Ferroviaria  nella stazione di Livorno.-

Nella giornata di ieri, poco dopo le ore 14,00, gli Agenti della Sezione Polizia Ferroviaria di Livorno, nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario, hanno notato  una giovane donna scendere da un treno proveniente da Roma che, alla vista delle divise, tentava di eludere il controllo di polizia dirigendosi verso il sottopassaggio.

La fuga della ragazza è però terminata dopo poco, quando i poliziotti l’hanno raggiunta e sottoposta a controllo di Polizia.

L’insofferenza della giovane, di appena 22 anni, manifestata alla sola richiesta di esibire il proprio documento, era dovuta, come emerso successivamente negli uffici della Polfer, al fatto che la medesima, nel proprio zaino, occultava due grossi involucri di cellophane, contenente, come accertato dalle analisi effettuate dalla Polizia Scientifica, ben due Kg di marijuana.

La donna, una giovane nigeriana di 22 anni, regolarmente soggiornante sul territorio nazionale e senza alcun precedente di polizia, è stata arrestata e condotta, d’intesa con il magistrato di turno, presso la Casa Circondariale di Sollicciano.

In data odierna, in sede di udienza, l’A.G, oltre a convalidare l’arresto, ha disposto nei confronti della medesima la misura della custodia cautelare in carcere.

(Visitato 259 volte, 1 visite oggi)
TAG:
droga livorno polfer stazione zaino

ultimo aggiornamento: 13-09-2019


Cocaina nascosta nel lucchetto della bici: denunciati due fratelli marocchini

100 anni di Salov, la storica impresa festeggia