Benché l’Amministrazione Comunale di Stazzema tenti di sventolare a destra e manca le proprie strategie per risolvere la questione vigili urbani, l’epilogo di questa grave problematica è un altro segno evidente e chiaro, purtroppo, dell’incapacità di questa giunta e soprattutto del Sindaco Verona.

Dopo gli annunci del Vicesindaco e Assessore al ramo Pelagatti, in Consiglio Comunale e sulla stampa, che avrebbero garantito la risoluzione del problema, prima con una convenzione con il Comune di Camaiore, poi di Forte Dei Marmi ed infine di Seravezza, oggi si vorrebbe far passare come manna l’accordo con Montignoso, un Comune fuori provincia nonché geograficamente e strategicamente troppo lontano e soprattutto non contiguo al territorio Stazzemese.

Non abbiamo niente contro il Comune di Montignoso, al quale riconosciamo indubbiamente la sensibilità dimostrata verso il nostro Comune, lo ricordiamo anche come facente parte della ex Comunità Montana, ma altra cosa è un sevizio basilare, importante e spesso tempestivo come quello della Polizia Municipale.

Con questa scelta non possiamo certamente ritenere risolto il problema, anzi. Ci sembra grave quanto affermato sulla stampa dal Vicesindaco Pelagatti, in particolare quando sottolinea il fallimento di tale convenzione con gli altri Comuni della Versilia: ma allora dov’è finita la bravura del Sindaco Verona il quale, vogliamo ricordare, ricopre anche il ruolo di Vice Presidente della Provincia, di Presidente del Parco Nazionale della Pace, oltre a far parte della Giunta dell’Unione dei Comuni della Versilia?

Inoltre , sempre l’assessore Pelagatti afferma che nessuno ha partecipato al concorso per essere assunto come vigile a Stazzema, quando sappiamo che periodicamente migliaia di giovani si presentano ad un qualsiasi concorso indetto da un Ente Pubblico.
Sarà il caso che il Sindaco Verona si interroghi sui motivi per i quali nessuno vuole avere a che fare con il Comune che amministra e rappresenta. La verità è che la responsabilità di quanto accaduto al comando di Polizia Municipale è interamente sua, visto che da oltre due anni sapeva che i due vigili rimasti, Catelani e Tommasi, sarebbero andati in pensione e nonostante questo non ha fatto niente per affrontare il problema nei tempi e soprattutto nei modi corretti per trovare una giusta soluzione.

Sono sei anni che Verona amministra Stazzema come Sindaco e altri dieci come Vicesindaco e assessore con in portafoglio le deleghe più pesanti, compresa quella del personale, ciò nonostante in questo ormai lungo periodo abbiamo assistito ed assistiamo ad un inesorabile indebolimento della macchina
amministrativa a totale danno della comunità ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Conoscendo bene il personaggio Verona non escludiamo che anche la questione vigli urbani, come altre, faccia parte di una sua precisa strategia che vede come uomo della provvidenza, del “ci penso io”, delle pacche sulle spalle, solo ed esclusivamente lui, il Sindaco Verona.

Che la politica del Sindaco Verona non sia tesa al bene del territorio del Comune di Stazzema e di conseguenza di tutti, e vogliamo sottolineare tutti i suoi cittadini, è un dato di fatto, a lui interessa solo ed esclusivamente l’esposizione mediatica della sua persona anche in momenti che dovrebbero essere oltre che solenni anche sobri.

(Visitato 134 volte, 1 visite oggi)

Brocchini: “Nessun accordo tra Pd e Mallegni sulle partecipate”

“Io sto con la senatrice Segre”