Gli Agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Toscana, nei giorni scorsi, nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario, hanno arrestato un corriere della droga. L’uomo è stato visto scendere con fare sospetto da un treno alta velocità proveniente da Napoli.

Lo stesso, infatti, guardandosi continuamente intorno, si dirigeva velocemente verso la galleria della stazione per guadagnare l’uscita.

Il successivo controllo ha permesso di accertare che l’individuo, un giovane cittadino del Gambia, regolarmente soggiornante in Italia e munito di regolare biglietto per la tratta Roma – Firenze, occultava all’interno del proprio zainetto 2,280 Kg di marijuana e 215,25 gr. di hashish.

Gli operanti hanno, pertanto, proceduto al suo arresto associandolo presso il Carcere di Sollicciano.

Un ulteriore arresto è stato effettuato sempre dagli Agenti della Polizia Ferroviaria, presso la Stazione di Firenze Statuto ove un cittadino tunisino di 44 anni, irregolare sul territorio nazionale, è stato notato aggirarsi con fare sospetto. Tenuto sotto controllo, è stato poi visto raccogliere, dopo aver attraversato i binari, del materiale nascosto all’interno di una aiuola dello scalo per poi rapidamente occultarla nel proprio calzino.

La Polfer ha poi scoperto che in quel nascondiglio erano presenti altri tre panetti della stessa sostanza, risultata poi essere hashish, per un totale complessivo di 40 grammi.

(Visitato 1.150 volte, 1 visite oggi)
TAG:
droga firenze polfer

ultimo aggiornamento: 26-09-2019


Sostanza chimica in una ditta di spedizioni, bonificata l’area

In manette ladro di gioielli: la Polizia di Stato lo ha colto sul fatto in una gioielleria