Il sindaco risponde agli attacchi: "Fate opposizione seria" - Politica Viareggio Versiliatoday.it

Il sindaco risponde agli attacchi: “Fate opposizione seria”

“Sssshhhhh parliamo piano, sennó li svegliamo. Poverranoi! ”

Il primo cittadino di Viareggio Giorgio Del Ghingaro risponde agli attacchi odierni dell’opposizione:

“In politica quando non si fa niente, si può sempre fare campagna elettorale. Anche se le elezioni sono lontane, anche se la città avrebbe bisogno di un’opposizione che ogni tanto, anche solo per cambiare, proponesse qualcosa.
A Viareggio la musica è sempre la stessa.
Il sindaco è cattivo, il sindaco non ci dice le cose. Il sindaco fa come gli pare: anche con la tassa di soggiorno.

Tanto per essere precisi, e la differenza non è da poco: quella di soggiorno non è una tassa ma un’imposta. L’imposta è un tributo che non è connesso ad alcuna prestazione specifica da parte dell’ente, la tassa invece è connessa ad un servizio specifico.
Santini le confonde, mi dispiace perchè chi pomposamente vorrebbe amministrare una città almeno queste cose banali le dovrebbe sapere. Chiamare le cose col loro nome aiuta a farsi capire ma soprattutto a comprendere.

E poi la sicurezza: sembra che la Lega aspetti con ansia che succeda qualcosa per poter puntare il dito e conquistare un titolo di giornale. Tutta le forze di polizia stanno facendo un lavoro enorme a Viareggio. Ci sono ancora problemi? E’ vero. Ma moltissimo è stato fatto. Riconoscerlo potrebbe essere importante. Prima di tutto per la Città, è poi per rispetto degli uomini e le donne in divisa che ogni giorno scendono in strada e mettono le loro vite a disposizione della comunità.

E invece il pd?
Beh scopro oggi che per il Pd viareggino alle 9 è l’alba.
Perché i consigli comunali a Viareggio si fanno alternativamente al mattino e nel pomeriggio. Iniziano una volta alle 9, la volta successiva alle 14,30. Una scelta fatta per avere gli uffici a disposizione in caso servissero e per non gravare sulle casse comunali con straordinari ed orari notturni. Per il Pd “un orario mattutino impossibile”.
A scuola si entra alle 8, al lavoro spesso alle 8,30: se fai l’artigiano o il professionista succede che non ci siano orari. Se poi lavori in un bar, al ristorante, in cartiera, spesso gli orari sono su turni.
Bene, vi posso assicurare che alle 9, in qualsiasi periodo dell’anno, il sole è sorto da almeno un paio d’ore: alzarsi dal letto, farsi una doccia, fare colazione e poi venire in consiglio può essere per questi signori noioso, ma sicuramente anche per loro una cosa fattibile.

Se fate opposizione con argomenti così profondi, poi la gente non è scema e se ne accorge”.

(Visitato 450 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 22-10-2019 20:11