Polizia e Vigili Urbani di Pontedera in data odierna hanno proceduto al sequestro preventivo d’urgenza ai sensi dell’art. 321 cpp di un distributore automatico di essenze e profumi nel cui interno erano in vendita confezioni contenenti infiorescenze di canapa.

            La canapa sativa L. è la pianta dalla cui infiorescenza si ricava l’hashish mentre dalla resina deriva la marjuana. La coltivazione di detta pianta è consentita senza autorizzazione,  prevista solo   per le specifiche attività indicate nell’art. 1 della legge 242/2016,  la quale esonera da responsabilità penale il coltivatore nel caso in cui venga riscontrato la presenza di THC inferiore al 0,6% – si spiega nella nota inviata alla stampa dal commissariato di Polizia -:Tale esimente dalla parte preponderante della giurisprudenza non viene riconosciuta invece al venditore. L’indirizzo giurisprudenziale è stato confermato anche da una specifica sentenza delle Sezioni Unite della Cassazione la quale, in base al principio di non offensività, ha ammesso la libera vendita solo se nei predetti derivati sia escluso qualsiasi percentuale di THC”.

            Le confezioni, dai nomi accattivanti  quali  Deep Purple, Cherry kush, Orange Bud, Cream Mandarine, Strawberry, Lemon Candy e similari , contenenti percentuali di THC indicate sulla confezione,     sono state  sottoposte a sequestro per le analisi e mentre al distributore sono stati apposti i sigilli.  

Il titolare, un 25 enne incensurato di Calcinaia, è stato segnalato in stato di libertà in quanto è stato ipotizzato il reato ai sensi dell’art. 73 DPR 309/90 (commercializzazione di sostanze stupefacenti).

 

(Visitato 356 volte, 1 visite oggi)
TAG:
pisa pontedera

ultimo aggiornamento: 30-10-2019


Sbarcati da una nave e respinti dalla Polmare: i 4 cittadini tunisini erano entrati illegalmente nel territorio italiano

Vendita on line di ricambi di auto, 400mila euro incassati e nascosti al Fisco