Nel primo pomeriggio del 31, si sono recati presso l’ufficio della Polizia Postale 2 ragazzi di 25 anni per denunciare la truffa legata agli affitti delle camere in occasione di Lucca Comics & Games. I due sventurati hanno raccontato di aver pagato un acconto per un appartenento in centro a Lucca ma, venuti a conoscenza delle altre truffe, hanno ricontattato l’affittuario per sicurezza, il quale effettivamente ha ammesso di non aver più la disponibilità dell’appartenento ma di essere disponibile a rimborsarli. Tuttavia il truffatore si è reso irreperibile e non avrebbe quindi risarcito la cifra. I due ragazzi, senza perdersi d’animo e con intraprendenza hanno trovato un’altra sistemazione e hanno deciso di denunciare la truffa alla Polizia Postale di Lucca. Gli operatori hanno raccolto tutti gli elementi utili al proseguo dell’indagine. Al termine dell’esposizione dei fatti, la coppia, si è rammaricata con i poliziotti per aver perso la giornata per la quale avevano acquistato il biglietto, dopo mesi di trepidante attesa. A Quel punto gli agenti della Postale hanno contattato gli organizzatori del festival descrivendo la situazione. L’organizzazione di Lucca Comics & Games ha fatto propria questa faccenda e si è resa immediatamente disponibile ad offrire nuovi biglietti ai due ragazzi per il giorno seguente, regalando loro altrettante copie del gioco vincitore del concorso Gioco Inedito, a parziale indennizzo per quanto accaduto al loro gruppo. I biglietti e i giochi sono stati consegnati ai ragazzi presso lo stand della Polizia Postale.

(Visitato 7.371 volte, 1 visite oggi)
TAG:
appartamenti comics Lucca polizia truffa

ultimo aggiornamento: 02-11-2019


Onore ai caduti della Polizia, cerimonia officiata da don Lucio in Questura a Lucca

Lavoratori del Lucca Comics con paghe da fame: la protesta va in scena alla kermesse dei cosplayers