Falciati in superstrada, prognosi riservata per il carabiniere e i due vigili urbani - Cronaca Viareggio, Top news Versiliatoday.it

Falciati in superstrada, prognosi riservata per il carabiniere e i due vigili urbani

Ancora da accertare se la Bmw che li ha travolti abbia rispettato la distanza di sicurezza e il limite di velocità di 90 chilometri orari.

Ricoverati in prognosi riservata ma non in pericolo di vita i due vigili urbani e il carabiniere travolti ieri mattina sulla Variante Aurelia tra Torre del Lago e Viareggio da una Bmw. La più grave è Sonia Pisanu, l’agente 54enne della Polizia Municipale, portata in codice rosso col Pegaso e ricoverata a Cisanello per trauma cranico nel reparto di rianimazione. Il collega, Gianluca Gambini, 53 anni, è invece all’ospedale Versilia, ricoverato in prognosi riservata per trauma facciale. Eleonora Pellegrini, carabiniere 29enne in forza alla stazione della frazione pucciniana, anche lei al nosocomio pisano per trauma cranico, resta in prognosi riservata nel reparto di neurochirugia. Sia il sindaco di Viareggio, Giorgio Del Ghingaro, che l’assessore Maurizio Manzo e i colleghi dei tre appartenenti alle forze dell’ordine sono stati nei due ospedali a trovare i tre feriti, mentre proseguono le indagini da parte della Polizia Stradale intervenuta sulla Variante per i rilievi del sinistro. Sia i militari dell’Arma che i vigili urbani, come spiegato dal comandante regionale della Polstrada, dottor Paolo Pomponio, erano intervenuti sulla superstada per togliere una barra caduta dal carrello agganciato ad un furgone. Due le auto che erano sopraggiunte, la prima era riuscita a scartare l’ostacolo, la seconda, la Bmw condotta dal 25enne rumeno, invece, ha tamponato la vettura della Polizia Municipale, che a sua volta ha colpito la gazzella dell’Arma, travolgendo un carabiniere e due vigili urbani. Il conducente della Bmw, che sottoposto all’alcoltest è risultato negativo, cosi come dagli esami del sangue non è risultato positivo a sostanze psicotrope, è stato denunciato per lesioni gravissime. Ancora da accertare se siano stati rispettati la distanza di sicurezza e il limite di velocità di 90 chilometri orari.

(foto Pier Luigi Martinelli)

 

 

(Visitato 4.524 volte, 13 visite oggi)

Aggiornato il: 05-11-2019 10:10