Uccisa con un corpo contudente che le ha fracassato il cranio. Ne è certo il medico legale dottor Stefano Pierotti che oggi, su incarico del pm della Procura di Lucca dottor Aldo Ingangi ha eseguito l’autopsia all’ ospedale “Versilia” sul corpo della donna trovata morta in una roulotte nel terreno in una traversa della via Aurelia a Torre del Lago. Numerose le lesioni alle ossa craniche riscontrate dall’anatomopatologo, nonostante il cadavere fosse in avanzato stato di decomposizione,  che non lasciano dubbi sull’ipotesi di accusa avanzata: omicidio volontario, oltre al reato di occultamento di cadavere

Il corpo di Chiara Corrado, la 40enne originaria di pisa che da tempo viveva senza fissa dimora nella provincia di Lucca, come noto, fu trovato dai Carabinieri di Viareggio –  intervenuti sul posto dopo la segnalazione del proprietario del terreno che aveva avvertito un odore nauseabondo provenire dalla roulotte, i cui vetri erano sigillati e la porta chiusa con un lucchetto – avvolto in un telo di plastica e fu  identificato grazie a un tatuaggio. L’omicida, arrestato in Calabria in tempo record grazie a un’indagine lampo dei militari dell’Arma, ha confessato di aver ucciso la ex.

(Visitato 10.589 volte, 1 visite oggi)
TAG:
autopsia cadavere Slider stefano pierotti torre del lago

ultimo aggiornamento: 29-11-2019


Travolto in Darsena e ucciso, iniziato il processo per Anthony Caturano

Aspettando Natale: luci accese dal molo a piazza Puccini, per un totale di 500mila lampadine, con il tradizionale albero di 15 metri in piazza Mazzini