Passeggia con i cani in Darsena e becca i ladri nell'auto del padre - Cronaca Viareggio, Top news Versiliatoday.it

Passeggia con i cani in Darsena e becca i ladri nell’auto del padre

Polizia e Carabinieri intervengono in tempo record: un malvivente inseguito e catturato davanti al Politeama

Stava passeggiando con i suoi cani lungo la via Coppino in Darsena, quando, ieri sera verso le 22, il giovane ha notato due uomini  di origine magrebina armeggiare all’interno di una vettura in sosta, risultata essere di suo padre, e ha deciso, senza indugio, di intervenire per bloccarli. Uno dei due ladri è riuscito a dileguarsi, l’altro si è dato alla fuga, a piedi, verso la Passeggiata. Intervenuti sul posto in tempo record sia la Polizia che i Carabinieri, il malvivente, inseguito, è stato placcato difronte all’ex cinema Politeama. In tasca, le forze dell’ordine, gli hanno trovato un paio di occhiali RayBan appena trafugati dall’auto.

A raccontare la vicenda è lo stesso giovane che, poi, ha passato la notte in Commissariato per formalizzare la denuncia: “Il magrebino preso – spiega – negli uffici è andato in escandescenze, si è persino spogliato, tanto che è dovuto intervenire il 118 per sedarlo. A mente fredda, oggi, ripenso a quanto accaduto. L’ho sempre detto, se ce li trovo…, ho rischiato: queste sono persone che non hanno niente da perdere, e sarebbe meglio non esporsi, ma quando il sangue ti va alla testa…. Ringrazio le forze dell’ordine per il pronto intervento”.

Nella nottata appena trascorsa personale della Squadra Volante del Commissariato e del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Viareggio hanno tratto in arresto un cittadino marocchino per furto aggravato, si spiega in una nota.
Nel dettaglio, intorno le ore 22:30 giungeva presso la sala operativa del Commissariato la segnalazione di un cittadino che richiedeva aiuto in quanto aveva notato due cittadini nordafricani intenti a rubare all’interno dell’autovettura del padre posteggiata lungo la via Coppino nella darsena viareggina. Immediatamente il personale in servizio di volante giungeva sul posto, notando i due uomini che alla loro vista iniziavano a scappare: uno riusciva a far perdere le proprie tracce; mentre l’altro tentava di dileguarsi attraverso la passerella che oltrepassa il canale Burlamacca. Gli agenti si mettevano all’inseguimento a piedi dell’uomo che nel frattempo era riuscito a raggiungere il lato opposto del lungo molo Del greco. In quel frangente transitava da lì una pattuglia del nucleo radiomobile dei Carabinieri che, notando l’inseguimento, prestava ausilio agli agenti ed insieme riuscivano a bloccare ed arrestare il malvivente. Sottoposto a perquisizione personale, l’uomo è stato trovato in possesso di alcuni oggetti trafugati all’interno dell’autovettura, che sono stati riconsegnati al legittimo proprietario. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine per numerosi precedenti penali e di polizia, è stato condotto negli uffici del Commissariato ove è stato trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa del giudizio direttissimo che si è tenuto nella mattinata odierna preso il Tribunale di Lucca, dove lo straniero ha patteggiato 4 mesi, pena sospesa. Sono in corso indagini al fine di identificare anche il secondo autore del furto.

 

(Visitato 2.403 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 28-12-2019 11:37