Carta di Viareggio, l'assessore Grieco premierà i vincitori del concorso della Regione - Regione Toscana Versiliatoday.it

Carta di Viareggio, l’assessore Grieco premierà i vincitori del concorso della Regione

La Giunta toscana ha stanziato 15 mila euro di propri fondi da destinare, in occasione degli eventi conclusivi del Carnevale, ai tre migliori elaborati grafici

Sarà l’assessore ad Istruzione, formazione e lavoro della Regione Toscana, Cristina Grieco, a premiare i vincitori del concorso Carta di Viareggio che avranno realizzato i migliori elaborati sul contrasto alle discriminazioni e alla violenza di genere. Il concorso, rivolto agli studenti e alle studentesse dei licei artistici e degli istituti tecnici e professionali con indirizzo grafico o di design, è promosso dalla Regione ed è inserito tra le manifestazioni collaterali del Carnevale viareggino al fine di valorizzare, attraverso elaborati grafici ed immagini, il contrasto alla violenza di genere.
La premiazione si svolgerà il prossimo 25 febbraio in occasione degli eventi conclusivi del
Carnevale di Viareggio.

Il concorso è legato alla Carta redatta un anno fa, esattamente il 16 febbraio 2019, da un gruppo di lavoro formato da donne toscane con competenze diverse tra loro, giuridiche e sociologiche, politologiche e psicologiche, mediche ed economiche, che hanno sintetizzato l’impegno al contrasto della violenza di genere nei settori della formazione, della prevenzione, della riforma normativa e della cultura. Lo scopo della Carta è favorire l’affermazione di una cultura sociale e di azioni concrete di contrasto alla violenza.

“Proprio per promuovere azioni volte a contrastare ogni forma di violazione dei diritti umani, in
continuità con i contenuti della Carta di Viareggio, abbiamo organizzato questo concorso riservato alle scuole superiori chiedendo l’elaborazione di illustrazioni in grado di affermare dei valori educativi”, ha affermato l’assessore regionale Grieco. “Il coinvolgimento della scuola e degli studenti è fondamentale. Non a caso gli elaborati vincenti saranno destinati agli alunni della scuola primaria per sensibilizzarli al superamento di questa piaga sociale. Una doppia azione educativa, dunque, nella logica del peer to peer”.

La Giunta regionale della Toscana, allo scopo di promuovere azioni volte a contrastare ogni
violazione, in conformità con i contenuti della Carta, nei mesi scorsi ha indetto un concorso rivolto ai licei artistici e agli istituti tecnici e professionali con indirizzo grafico o di design al fine di valorizzare e premiare quegli elaborati che, con maggiore efficacia, veicolano dei valori etici e pedagogici. Le proposte sono in corso di valutazione da parte di una commissione appositamente nominata ed i nomi dei vincitori saranno resi noti in occasione della premiazione del Carnevale.
Per la realizzazione del concorso la Regione Toscana ha stanziato 15 mila euro di fondi regionali che andranno ai primi tre migliori elaborati grafici.

Il concorso si inserisce a pieno titolo nelle “buone pratiche” di alleanza formativa tra la scuola e il contesto sociale produttivo ed economico del territorio regionale ed a scelta degli istituti scolastici partecipanti potrà essere incluso nei Pcto, i percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento.
Gli elaborati scelti, in ogni caso, saranno successivamente destinati, come supporti didattici, agli alunni delle scuole primarie, al fine di sensibilizzarli al contrasto agli stereotipi e alla violenza di genere.

 

(Visitato 33 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 29-01-2020 16:00