Strage di Viareggio, Ferrara (M5S): “Mattarella revochi cavalierato del lavoro a Moretti”

“Oggi ho inviato una lettera al Presidente della Repubblica Mattarella per chiedergli di revocare l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro a Mauro Moretti, condannato in primo e secondo grado per la strage ferroviaria di Viareggio del 2009 che causò 32 morti e che l’ex ad di Fs e Rfi ebbe il coraggio di definire ‘uno spiacevolissimo episodio’ “. Lo annuncia il senatore viareggino del Movimento 5 Stelle Gianluca Ferrara, che già nel marzo 2018 ha presentato una mozione in tal senso fortemente sostenuta dal suo gruppo politico, compresi l’ex ministro dei Trasporti Danilo Toninelli e l’allora capogruppo Stefano Patuanelli. “Il 31 maggio del 2010, nemmeno a un anno dalla strage, Moretti, già allora indagato, fu insignito di tale onorificenza. No – scrive Ferrara – non si trattò di un episodio: sarebbe bastato investire in sicurezza, come sovente sollecitato. Il lavoro di Moretti non è stato indirizzato verso la sicurezza dei passeggeri e del personale, ma verso la riduzione dei costi destinati alla prevenzione come il taglio del personale. Dopo quasi due anni dalla mia richiesta di votare la mozione – prosegue il senatore – ho riscontrato molteplici ostacoli per raggiungere un obiettivo molto sentito dai familiari delle vittime. Ho sollecitato Moretti affinché rinunciasse sua sponte a tale titolo: purtroppo non lo ha fatto. Mi appello a Lei signor Presidente, come garante della Costituzione – conclude Ferrara – a nome di tutta la città di Viareggio e di tutti i colleghi senatori che hanno firmato la mia mozione e di tutti coloro che anelano e credono nella Giustizia: Le chiedo di revocare tale onorificenza”.

(Visitato 101 volte, 1 visite oggi)

Sea, Italia Viva di Zappelli risponde a Martina: “polemica frutto di odio di chi parla abusivamente a nome di Italia Viva”

“Non esiste una campagna elettorale a favore di Sandro Bonaceto senza una campagna elettorale per Eugenio Giani, e viceversa”