Assolti perchè il fatto non sussite. Lo ha deciso il giudice del tribunale di Lucca Giuseppe Pezzuti, L’assoluzione è stata chiesta dallo stesso pubblico ministero Lucia Rugani. Il  reato era resistenza a pubblico ufficiale, come previsto dall’articolo 337 del codice penale, con l’aggravante di cui all’articolo 339 c.p. di essere stati in 10.

“Ancora una volta il teorema delle forze di polizia non ha retto ad un dibattimento processuale, tanto è vero che lo stesso PM ha chiesto l’assoluzione per tutti e 10 gli imputati”, il commento degli assolti che erani difesi dagli avvocati Antonini, Marzaduri e Sommavivo.

“Era il 10 giugno del 2016, una bella giornata di sole – ricordano i 10 – e Lucca era militarizzata per l’arrivo del premier di allora, Matteo Renzi. Centinaia e centinaia di persone di Lucca ma anche di Viareggio, Massa e Pisa scesero in piazza per contestarlo. Quattro anni dopo viene messa la parola fine all’ennesima azione di repressione e criminalizzazione di chi lotta”.

(Visitato 215 volte, 1 visite oggi)
TAG:
assoluzione contestazione matteo renzi tribunale di lucca

ultimo aggiornamento: 18-02-2020


Sorpreso a rubare in un bar e arrestato dai Carabinieri

Controlli in Versilia per il Carnevale: in 17 sorpresi ubriachi al volante