Coronavirus, giro di vite a Viareggio: 10 denunce a persone a giro senza motivo e ammenda a un negozio - Cronaca Viareggio, Top news Versiliatoday.it

Coronavirus, giro di vite a Viareggio: 10 denunce a persone a giro senza motivo e ammenda a un negozio

Varie le giustificazioni: dagli anziani in giro in bicicletta che dichiaravano di non sapere nulla del virus, alla signora che, avendo con sé il cane, era arrivata in macchina da un altro comune e pensava di poter passeggiare tranquillamente sul molo. Tre beccati in pineta

Continuano i controlli della polizia municipale sui cittadini che continuano ad uscire nonostante i ripetuti appelli del sindaco e i vari decreti ministeriali.
In tutto oggi sono 10 denunce penali ai pedoni trovati in giro senza valido motivo, e una ad un esercizio commerciale rimasto aperto: per tutti il rischio è un’ammenda fino a 206 euro e l’arresto fino a tre mesi.
Varie le giustificazioni: dagli anziani in giro in bicicletta che dichiaravano di non sapere nulla del virus, alla signora che, avendo con sé il cane, era arrivata in macchina da un altro comune e pensava di poter passeggiare tranquillamente sul molo.
Diversi anche i luoghi: dal molo, alla Passeggiata, ai parchi delle periferie. In tre sono stati denunciati in Pineta di Ponente.
«E’ bene sottolineare che non è una questione di confini comunali – spiega il sindaco Giorgio Del Ghingaro -: Il criterio per tutti adottato è quello della vicinanza o meno alla propria abitazione. Se si esce con il cane si resta intorno casa, sempre badando al metro di distanza interpersonale. Così se si va a fare la spesa è bene andare nel negozio più vicino».
(Visitato 6.602 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 17-03-2020 17:29