Rifiuti, a Viareggio stop alla raccolta differenziata per i positivi al Coronavirus - Cronaca Viareggio, Top news Versiliatoday.it

Rifiuti, a Viareggio stop alla raccolta differenziata per i positivi al Coronavirus

Cambiano le regole della raccolta differenziata in caso di positività al Coronavirus: per venire incontro alle esigenze dei cittadini e per la sicurezza dei dipendenti, Sea Ambiente, in ottemperanza all’ordinanza del presidente Rossi, ha messo a punto una serie di servizi ad hoc per questo periodo emergenziale.
Intanto niente più differenziata per i positivi o i loro familiari. Tutti i rifiuti, plastica, vetro, carta, umido, metallo e indifferenziata, vanno gettati nello stesso sacco, compresi fazzoletti di carta, mascherine, guanti o teli monouso. I sacchi poi vanno chiusi bene e smaltiti in appositi contenitori che Sea Ambiente fornisce. I rifiuti vengono raccolti ogni cinque giorni ed hanno un flusso separato dagli altri e avviati a termodistruzione.
Per tutti gli altri restano le regole della differenziata, con un minimo di riguardo in più nel gettare il materiale sanitario monouso nel bidoncino grigio (Rur) e nell’esporre i bidoncini.
«Raccomandiamo a tutti i cittadini la massima attenzione – commenta il sindaco Giorgio Del Ghingaro -: è preferibile maneggiare i bidoncini con i guanti monouso così come è preferibile quando si parla di indifferenziato, utilizzare un paio di sacchi uno dentro l’altro entrambi ben chiusi».
«Le utenze con esigenze particolari sono tutte monitorate e la lista viene aggiornata quotidianamente – continua il primo cittadino -. E’ un lavoro serio e importante che vede da un lato il rispetto della privacy del malato, dall’altro la giusta sicurezza per l’operatore».
SANIFICAZIONE
Importante poi l’impegno congiunto e coordinato con la Protezione Civile, sia per la sanificazione di dormitori, centri diurni e locali riservati all’accoglienza, sia per la disinfezione di tutti gli uffici comunali e delle altre strutture che potrebbero averne bisogno.
Così come continuo è il lavaggio delle strade attraverso la nebulizzazione di aerosol disinfettante ad efficace azione germicida, utilizzando spazzatrici dotate di barra lavastrade e naspo di lavaggio oltre ad una autobotte-lavastrade. Il programma quartiere per quartiere è pubblicato sul sito www.seaambiente-spa.it
In questi giorni di emergenza resta ovviamente garantito il servizio di raccolta porta a porta e anche il servizio della squadra decoro che interviene sugli abbandoni. Tuttavia, in ottemperanza al Decreto Presidenziale, al fine di tutelare al massimo i lavoratori, è sospesa la raccolta degli ingombranti a domicilio, sono ridotti gli orari di apertura dei centri di raccolta che saranno aperti al pubblico solo al mattino dalle 8 alle 12, e chiuse le isole ecologiche presidiate. È sospeso lo spazzamento meccanizzato delle strade, resta quello manuale.
SACCHETTI A DOMICILIO
Per venire incontro ai cittadini che attualmente non possono ritirare i sacchetti per la Carta e per il Multimateriale, è stato attivato un servizio di segnalazione e l’azienda provvederà a consegnarli a domicilio. Basta chiamare il numero verde 800.434509 o inviare una mail all’indirizzo [email protected] indicando nome, cognome, indirizzo e codice fiscale dell’intestatario della Tari.
Si ricorda inoltre che per il periodo primaverile, dal 1 aprile fino al 31 maggio, Sea Risorse eseguirà il servizio di raccolta del verde a domicilio con cadenza settimanale.
UFFICI AMMINISTRATIVI
Gli uffici amministrativi sia di Sea Ambiente che di Sea Risorse, sono chiusi al pubblico, per necessità e informazioni sono a disposizione per Sea Ambiente i numeri telefonici 800.43.45.09, 0584.1648466, oppure si può inviare una mail all’indirizzo: [email protected] Per Sea Risorse lo 0584 1648466: è inoltre disponibile l’indirizzo di posta elettronica [email protected]e.it
«Viareggio, come tutta Italia è alle prese con un’emergenza obbliga ad adottare misure straordinarie – conclude il primo cittadino -, che tuttavia servono a poco se manca la collaborazione di tutti. Quella contro il Coronavirus è una sfida che si vince insieme e sul territorio. Serve pazienza, serve fare attenzione, ma anche tanta professionalità. Le nostre aziende che si occupano dello smaltimento dei rifiuti la stanno dimostrando. Seguiamo le regole, e ne usciremo».
(Visitato 2.088 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 28-03-2020 14:30