Continua l’impegno di Centro Fidi, l’organismo creditizio a sostegno delle imprese che fa parte del Sistema Confcommercio, per realizzare prodotti in grado di garantire liquidità alle aziende alle prese con l’emergenza coronavirus. A tale proposito è stato raggiunto un accordo con la Federazione toscana delle banche di credito cooperativo che prevede la creazione di un plafond da 100 milioni di euro destinati alle piccole e mede imprese. I finanziamenti chirografari avranno durata minima di 36 mesi e massima di 84, con possibilità per le aziende di richiedere fino a 300 mila euro. Centro Fidi, da parte sua, garantirà fino ad un massimo dell’80 per cento del finanziamento. Per maggiori informazioni è possibile contattare il responsabile dell’area credito di Confcommercio Imprese per l’Italia – Province di Lucca e Massa Carrara Massimo Gandini (338/ 2478985).

 

(Visitato 61 volte, 1 visite oggi)
TAG:
confcommercio coronavirus covid

ultimo aggiornamento: 31-03-2020


Coronavirus, la ricetta di Confcommercio: “Stop totale ai tributi e liquidità massiccia, le elemosine da 600 euro non bastano”

Decreto Liquidità, Confcommercio: “Le piccole e medie imprese possono chiedere massimo 25mila euro”