Il settore turistico è sicuramente uno dei più colpiti da questa crisi, basti pensare che secondo le previsioni gli alberghi perderanno il 70% del fatturato. E’ per questo motivo che occorrono interventi urgenti e mirati per salvare uno dei motori trainanti del nostro Paese e della stessa Versilia.

A parlare il Deputato di Fratelli d’Italia Riccardo Zucconi.

In quest’ottica nella Commissione Attività Produttive, Turismo e Commercio di Fratelli d’Italia, quale Capogruppo di FDI, presenterò modifiche al decreto Cura Italia, con interventi indispensabili che il Governo dovrebbe prendere in seria considerazione per non disperdere gli sforzi economici fatti negli anni da migliaia di famiglie che hanno reso il comparto turistico il fiore all’occhiello dell’Italia fino a raggiungere nel 2018 il 13,2% del PIL nazionale.

Fra le proposte che promuoverò, la creazione di un fondo pubblico di 1 miliardo di euro finalizzato al sostegno e al rilancio delle imprese e degli operatori, nonché l’introduzione di una detrazione d’imposta per italiani e stranieri che intendono passare le vacanze nel nostro Paese nel biennio 2020/2021. Inoltre ho proposto un credito d’imposta pari al 50% per quelle aziende turistico-ricettive che hanno subìto una riduzione di fatturato.

Ho proposto infine di chiedere l’azzeramento dei canoni del demanio marittimo e comunale fino al 30 settembre 2020 –  cosa che esorto a fare anche a tutti i sindaci della Versilia per il demanio comunale – e infine la sospensione fino al 31 dicembre 2020 della tassa di soggiorno.

 

(Visitato 288 volte, 1 visite oggi)
TAG:
fratelli d'italia riccardo zucconi turismo

ultimo aggiornamento: 05-04-2020


Coronavirus, On. Zucconi (FDI): “Governo chiarisca su problemi Inps”

La Lega di Massarosa dona 1200 mascherine alle associazioni del territorio