Chiazza oleosa in porto, ancora non chiara l’origine dello sversamento. La guardia Costiera di Viareggio, stamattina, ha verificato la presenza di una consistente chiazza oleosa tra le banchine portuali “Natino” e “Lenci”, dopo aver ricevuto una segnalazione telefonica da parte di un cittadino. A causa della corrente superficiale presente nello specchio acqueo della darsena Viareggio, l’iridescenza oleosa si è spostata su tutta la banchina Lenci, interessando anche l’attigua banchina “Pescatori”. I militari della Guardia Costiera dopo alcune verifiche alle barche ormeggiate nelle vicinanze, hanno escluso che si trattasse di gasolio, bensì di olio idraulico forse utilizzato da qualche unità navale. È stata inviata sul posto anche una motovedetta della Capitaneria di Porto per agevolare l’attività di ossigenazione degli specchi acquei interessati dallo svernamento. Sono in corso accertamenti per verificare l’origine di quanto accaduto e l’eventuale responsabile dell’attività illecita.

(Visitato 319 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Capitaneria di Porto chiazza oleosa porto viareggio

ultimo aggiornamento: 14-04-2020


Strage di Viareggio: Rolando, uno dei simboli di via Ponchielli, ci ha lasciato

Deve scontare 3 anni e 2 mesi, in manette una 52enne fermata a Viareggio