Sono complessivamente 72mila le mascherine sequestrate negli ultimi giorni dalla guardia di finanza di Arezzo nell’ambito di un’indagine su dispositivi di sicurezza privi di certificazioni. Le Fiamme gialle, a seguito di approfondimenti investigativi, hanno individuato e sequestrato presso una farmacia aretina oltre 800 mascherine, vendute con la dicitura Ffp2 e marcate Ce ma prive delle previste certificazioni.
Dopo un primo sequestro, i finanzieri, attraverso l’analisi della documentazione amministrativo-contabile, sono risaliti alla filiera di distribuzione, individuando il primo ‘anello’ della catena, in una società romagnola, all’interno della quale sono state sequestrate altre 56.240 mascherine. I riscontri hanno portato ad individuare altri quattro fornitori, che avevano importato e commercializzato i Dpi in Lombardia ed Emilia-Romagna. In un’azienda del bolognese sono state sequestrate altre 14.900 mascherine, prive dei requisiti di legge. Sei le persone denunciate alle procure di Arezzo e di Forlì per frode nell’esercizio del commercio e vendita di prodotti industriali con segni mendaci

(Visitato 643 volte, 1 visite oggi)
TAG:
arezzo gdf sequestro mascherine

ultimo aggiornamento: 07-05-2020


Si allontana da casa, ritrovato dai Vigili del Fuoco durante la notte

Ritrovato dalle Fiamme Gialle furgone rubato