I Carabinieri della Stazione di Iolo, nel corso di una perquisizione domiciliare delegata dall’autorità giudiziaria, hanno arrestato padre e figlio con l’accusa di detenzione in concorso di una pistola con matricola abrasa. Durante l’attività di polizia giudiziaria, i Carabinieri hanno scovato una pistola, una “Beretta” cal. 7,65, accuratamente occultata in un furgone di proprietà del padre ma in uso anche al figlio. L’arma era nascosta in una scatola di scarpe. Dalle evidenze emerse, i due sono stati quindi arrestati e dovranno rispondere all’Autorità Giudiziaria del reato di detenzione di arma clandestina. Uno dei due arrestati è Troia Ivan, uno dei componenti della cosiddetta “Banda del soccorso” autori di scippi, rapine e pestaggi a Prato tra il 2011 e 2012.

(Visitato 257 volte, 1 visite oggi)
TAG:
arresti carabinieri pistola prato

ultimo aggiornamento: 12-05-2020


“Mani in pasta”, durissimo colpo a Cosa Nostra: 91 arresti: blitz della GdF anche in Toscana

Fuga rocambolesca, gli spari e il sequestro di 30 kg di cocaina