“Stiamo presentando quattro ipotesi per la nuova realizzazione del ponte di Albiano. Quattro tipologie molto diverse tra loro, con tempistiche diverse” ma comunque “lunghe”. E’ quanto afferma l’amministratore delegato di Anas, Massimo Simonini, che ipotizza un orizzonte di due anni in un’audizione sul crollo del ponte sul fiume Magra ad Albiano Magra (Massa Carrara) davanti alle Commissioni Ambiente e Trasporti della Camera.
“Molto probabilmente i tempi saranno lunghi, se saranno due anni saranno tempi buoni. Non potranno essere meno di questi, per questo puntiamo su una viabilità provvisoria che sia la più confortevole possibile”, dice Simonini spiegando che “un ponte di questa dimensione con sistemi e tecnologie moderne ha un tempo di lavori di non meno di nove mesi” e a questo vanno aggiunti i tempi legati alle autorizzazioni e alle approvazioni dei progetti e all’indagine della procura.

(Visitato 109 volte, 1 visite oggi)
TAG:
anas magra ponte crollato ricostruzione

ultimo aggiornamento: 13-05-2020


Il parà Scieri fu ucciso, la Procura militare chiude le indagini

Detenzione di droga ai fini di spaccio, due denunciati