Anche la Toscana contro l'omofobia - La voce degli Enti, Regione Toscana, Top news Versiliatoday.it

Anche la Toscana contro l’omofobia

Come ogni 17 maggio, in occasione della Giornata Internazionale contro l’OmoLesboTransBifobia (o “Idahobit”, acronimo di International Day Against Homophobia, Biphobia and Transphobia), la Re.a.dy (Rete nazionale delle pubbliche amministrazioni contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere) organizza una campagna nazionale di sensibilizzazione e contrasto alle discriminazioni basate su genere e orientamento sessuale.

Quest’anno, nel rispetto delle disposizioni di legge dovute alla gestione dell’emergenza Covid-19, l’azione decisa durante l’ultimo incontro nazionale “Le parole che includono” diviene online e si arricchisce della collaborazione con Lovers Film Festival, diretto da Vladimir Luxuria e Museo Nazionale del Cinema di Torino.

“Nonostante il terribile momento che stiamo attraversando è importante non dimenticare e non arretrare sul piano dei diritti civili e sociali”, afferma Monica Barni, vicepresidente e assessore alla cultura e alle pari opportunità della Regione Toscana. “Non possiamo abbassare la guardia, perché ancora oggi assistiamo, purtroppo, a manifestazioni di violenza e discriminazione, che violano i diritti umani e che vanno contrastate senza alcuna esitazione. Come Regione abbiamo voluto testimoniare la nostra solidarietà e condivisione di intenti, offrendo alla Re.a.dy un nuovo logo, un contributo con il quale intendiamo suggellare la nostra attiva partecipazione”.

Fino alle 24 di oggi, 17 maggio, è possibile guardare gratuitamente sul sito di Lovers (https://www.loversff.com) – e tramite i canali social del festival – film a tematica Lgbt (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender) ed anche ascoltare testimonianze di molti personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo e dell’attivismo, che celebreranno l’amore in tutte le sue forme, attraverso dei video-contributi inediti.

Nella stessa giornata, infine, è previsto il lancio del nuovo sito della Re.a.dy (www.reteready.org): uno strumento pensato per diffondere buone pratiche sviluppate dalle oltre 160 amministrazioni locali, che fanno parte della rete e per informare chi volesse aderirvi. Al suo debutto anche il nuovo logo della rete, realizzato dalla Regione Toscana.

(Visitato 66 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 17-05-2020 14:33