"Se il governo non manda fondi stop ai buoni alimentari" - Comune Massarosa Versiliatoday.it

“Se il governo non manda fondi stop ai buoni alimentari”

“Stiamo mettendo in campo tutto il possibile, e forse anche di più. Ma se da Roma o da Firenze non arrivano fondi non sappiamo più come aiutare i nostri concittadini”.

E’ un accorato appello al Governo e alla Regione Toscana quello che lancia Alberto Coluccini, sindaco di Massarosa. “Le risorse economiche stanziate per fronteggiare l’emergenza coronavirus sono già terminate. Lo scorso 30 marzo avevo scritto che le misure stanziate erano assolutamente inadeguate e a poco più di un mese dalle mie dichiarazioni devo constatare che purtroppo avevo ragione. I buoni spesa alimentari sono già stati tutti distribuiti: i fondi sono terminati. ”, afferma il sindaco.

“Anche se siamo entrati nella fase 2 dell’emergenza e alcune attività hanno cominciato a lavorare – conferma l’assessore al sociale del Comune di Massarosa, Michela Morgantini – è evidente che gli effetti economici della riapertura non sono né certi né immediati: la platea di chi sta chiedendo il bonus aumenta, invece di diminuire. Famiglie che all’inizio dell’emergenza, pur con difficoltà, riuscivano ad andare avanti, ora dopo mesi di inattività e mancati incassi cominciano a subire pesantemente la crisi. Ora, più che a marzo, servono fondi per aiutare le famiglie. Un Comune, al di là della nostra specifica situazione di dissesto, da solo non può fronteggiare le richieste: Regione e Stato devono aiutarci. Per ora – conclude l’assessore – siamo costretti ad interrompere la richiesta di bonus alimentari da parte dei cittadini, in assenza di fondi”.

“Per le prossime settimane – annuncia il sindaco – grazie alla solidarietà delle nostre aziende, delle categorie economiche e di privati cittadini riusciremo ancora a portare nelle case dei nostri concittadini che hanno bisogno pacchi alimentari con pasta, pelati, frutta e verdura e scatolame. Ma anche queste risorse non sono infinite, e presto ci troveremo in difficoltà se gli enti sovracomunali non fanno il loro dovere. Per ora lo Stato ha solo anticipato il fondo di solidarietà dei Comuni. Ora ci aspettiamo soldi veri”.

(Visitato 115 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 20-05-2020 14:37