Militari della Stazione Carabinieri forestale di Rufina (FI) sono intervenuti in loc. Rincine, nel comune di Londa (FI), per svolgere degli accertamenti in merito ad una movimentazione di terreno. Giunti sul posto, constatavano l’esecuzione di lavori effettuati con mezzo escavatore per la realizzazione di un tracciato stradale delle dimensioni di cinquanta metri di lunghezza per una larghezza di tre metri e mezzo, in area sottoposta a vincolo paesaggistico. Presumibilmente la strada era stata aperta per agevolare il transito verso il torrente Rincine.

La movimentazione del terreno aveva comportato l’estirpazione di otto piante, innescando anche lo sviluppo di due movimenti franosi. Dalle attività investigative è emerso che per tale intervento non era stata ottenuta né tanto meno richiesta l’autorizzazione paesaggistica. Per i fatti accertati è stato dunque denunciato all’A.G. il titolare della ditta esecutrice, per violazione del Codice del paesaggio e del TU edilizia.

Gli è stata contestata anche la sanzione amministrativa, per violazione alla normativa forestale regionale, per un importo di 747,50 euro.

Da un punto di vista ambientale, opere di questo tipo possono comportare una modificazione del territorio, con pregiudizio per l’assetto idrogeologico del territorio, alle volte già fortemente compromesso, nonché per quello paesaggistico.

(Visitato 561 volte, 1 visite oggi)

Auto contro un albero, un morto

Doppio contromano nella stessa sera: la Polstrada evita la tragedia