A Viareggio suolo pubblico fino al 100% e gratis, l'annuncio di Del Ghingaro - Cronaca Viareggio, Top news Versiliatoday.it

A Viareggio suolo pubblico fino al 100% e gratis, l’annuncio di Del Ghingaro

Fase 2 e ripartenza. Dal 1 giugno al 30 settembre a Viareggio il 100% del suolo pubblico in più e gratis, l’annuncio del sindaco Giorgio Del Ghingaro che questa mattina ha firmato l’ordinanza.

Festa ma in sicurezza: 100% di suolo pubblico gratis a Viareggio dal 1 giugno al 30 settembre. Questo il provvedimento che il sindaco Giorgio Del Ghingaro ha annunciato questa mattina dai propri profili social.
«I commercianti e gli artigiani che vorranno potranno allargarsi fino al 100% del suolo pubblico che hanno in uso, e in caso non ci fosse spazio agevoleremo gli accordi fra privati» dice il sindaco.
Spazio raddoppiato quindi, per le attività sia di Viareggio che di Torre del Lago.
«L’obiettivo è duplice – continua il primo cittadino -: da un lato rilanciare l’economia e l’occupazione, dall’altra salvaguardare la salute dei cittadini e dei turisti che potranno stare in sicurezza».
Prende forma quindi una delle strategie della Fase 2 che arriva dopo i provvedimenti che l’Amministrazione Del Ghingaro aveva adottato nella primissima emergenza: il rinvio del pagamento della prima rata della Tari dal 16 giugno al 16 ottobre con conseguente spostamento delle due rate successive rispettivamente al 30 novembre 2020 e al 31 dicembre 2020; l’aliquota Irpef diminuita di 0,50 per tutti i cittadini; abolite la seconda e terza rata Cosap per le attività fisse e la seconda rata per le attività ambulanti; sospensione del pagamento della retta dei nidi, e il rinvio al 30 settembre 2020 dei versamenti di tributi le cui scadenze siano fissate da regolamenti comunali.
«Una serie di interventi importanti, che comportano un impegno non da poco – aggiunge il primo cittadino -. Ma ogni provvedimento è ben ponderato e altri ne arriveranno a breve. Il nostro obiettivo è la ripartenza della città mantenendo il giusto equilibrio tra gli aiuti al territorio e la tenuta del bilancio comunale».

“Una decisione che condividiamo ed apprezziamo. Una proposta che era stata formulata proprio dai nostri imprenditori in occasione dell’incontro delle settimane scorse con l’amministrazione comunale nella quale avevamo parlato della ripartenza”. E’ positivo il giudizio di Confesercenti Versilia, con la sua presidente Esmeralda Giampaoli, sull’ordinanza firmata dal sindaco Del Ghingaro sulla possibilità di raddoppiare l’utilizzo del suolo pubblico da parte di bar e ristoranti in maniera gratuita. “Era stata una necessità che tanti operatori ci avevano manifestato alla luce dei protocolli sanitari che mettono limiti oggettivi soprattutto per l’interno dei locali – dice ancora Giampaoli –, ma anche per gli spazi esterni comunque tarati su disposizioni di tavoli precedenti all’emergenza coronavirus. Il Comune ha raccolto queste indicazioni facilitando così una accoglienza ancora migliore di Viareggio per quanto riguarda pubblici esercizi e ristorazione. Importante anche l’apertura agli accordi con i privati per quelle attività che per espandersi dovranno comunque coinvolgere eventualmente alcune proprietà attigue”. Per Confesercenti Versilia un passo importante in vista dell’ormai imminente stagione estiva che dovrà essere seguito da un secondo step. “Ringraziamo il sindaco Del Ghingaro e l’assessore Lombardi per aver accolto le richieste degli imprenditori sull’allargamento del suolo pubblico – aggiunge il responsabile Daniele Benvenuti –. Adesso attendiamo anche un passo ulteriore, quello cioè di rendere pedonali alcune strade nelle ore serali per permettere la collocazione di tavoli all’aperto. Il nostro progetto “Tavoli sotto le stelle” ci sembra che possa essere condiviso dall’amministrazione al quale spetterà il compito di individuare le strade da chiudere. Viareggio sta facendo il possibile per mettere nelle migliori condizioni gli imprenditori per la tanto attesa ripartenza. Imprenditori ai quali formuliamo l’invito ad un rispetto tassativo di regole e protocolli – conclude Benvenuti – in modo da affrontare la stagione estiva nel migliore dei modi, pur nella consapevolezza che le perdite di questi mesi non potranno mai essere colmate. Ed a questo dovrà pensare il governo con sostegni economici immediati”.

(Visitato 774 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 25-05-2020 14:22