Preso a bottigliate e ferito alla testa - Cronaca Toscana Versiliatoday.it

Preso a bottigliate e ferito alla testa

A notte fonda, le Volanti della Questura di Pisa, intervenivano in P.zza dei Cavalieri, in ausilio a personale del 118 che aveva provveduto a soccorrere un cittadino senegalese di anni 30 che presentava tagli alla testa, riconducibili ad una bottigliata. L’uomo, a seguito delle ferite riportate, veniva trasportato con ambulanza presso il locale Pronto Soccorso. Immediatamente, a seguito delle prime indicazioni fornite dalla vittima, il personale di polizia intervenuto, anche attraverso la visione delle telecamere di videosorveglianza cittadine, individuava l’aggressore per il già noto alle forze di polizia C.H. di anni 32, di origini tunisine che dopo il fatto si era allontanato in compagnia del proprio cane. Venivano attivate immediatamente le ricerche che permettevano di individuarlo nelle vicinanze del centro storico, di fermarlo ed accompagnarlo presso gli Uffici della Questura ai fini della sua completa identificazione.

Dalla prosecuzione delle attività, emergeva che l’episodio, era scaturito, verosimilmente da una discussione tra i due stranieri per il comportamento aggressivo del cane.

Lo straniero, responsabile dell’aggressione, veniva trattenuto presso gli uffici della Questura per valutare la sua posizione sul territorio nazionale e per essere deferito all’A.G. per le lesioni procurate al cittadino senegalese.

Sempre nella nottata, in P.zza Cairoli, l’equipaggio di una Volante della Questura di Pisa notava la presenza di scooter, bidoni della spazzatura e fioriere a terra, apprendendo da alcune persone presenti, che gli autori della “bravata”, erano dei giovani che dopo l’accaduto, si erano allontanati in direzione del ponte di mezzo. Gli operatori di polizia, in breve intercettavano il gruppetto di composto da quattro ragazzi pisani che messi difronte al fatto compiuto ammettevano il gesto assumendosi l’onere di risarcire i danni provocati.

Le condotte dei giovani, saranno oggetto di attenta valutazione per la successiva segnalazione all’A.G. per il reato di danneggiamento.

(Visitato 207 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 23-06-2020 11:17