Al via i lavori per la realizzazione del collegamento tra Farnocchia e Sant’Anna - Comune Stazzema Versiliatoday.it

Al via i lavori per la realizzazione del collegamento tra Farnocchia e Sant’Anna

Al via i lavori per la realizzazione del collegamento tra Farnocchia e Sant’Anna

Il Sindaco di Stazzema Maurizio Verona: “Un passaggio storico per la nostra comunità”

Il Presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani: “La Regione si impegnerà a concludere il lavoro”

Al via nella prossima settimana i lavori di realizzazione di una pista di collegamento tra Farnocchia e Sant’Anna: se ne parla da decenni, ma grazie ad un finanziamento sul PSR a breve inizieranno i lavori per il primo tratto del percorso che unirà non solo le due frazioni del Comune di Stazzema, lontane poco più di due chilometri in linea d’aria, ma oggi distanti oltre trenta chilometri per la mancanza di un collegamento diretto tra le due località che sono legate da una stessa memoria storica. Sant’Anna di Stazzema era l’alpeggio del paese di Farnocchia in origine, prima di consolidarsi come comunità a sé stante: parroco di Farnocchia era Don Innocenzo Lazzeri, medaglia d’oro al Valor civile, che aveva lasciato il paese dopo l’incendio dell’8 agosto 1944 per recarsi appunto a Sant’Anna di Stazzema per morire sulla piazza della Chiesa, non prima di aver cercato di offrire la sua vita per salvare quella dei paesani. Il collegamento poi unirebbe Sant’Anna alla comunità stazzemese ad un percorso di valorizzazione comune dei luoghi della memoria che comprende Mulina di Stazzema, dove il Parco Nazionale della pace intende realizzare un luogo che ricordi il sacrificio del clero, nel paese di Don Fiore Menguzzo, medaglia d’oro al merito civile, ucciso all’alba del 12 agosto 1944 da una colonna nazista che si recava a Sant’Anna, ed anche Pontestazzemese dove Don Innocenzo Lazzeri era nato. La realizzazione di un collegamento tra il Paese di Farnocchia e il quello di Sant’Anna di Stazzema, sede del Parco Nazionale della Pace, consentirebbe di avere una viabilità per l’accesso alternativa all’esistente che non è più in grado di assorbire in maniera adeguata l’afflusso di visitatori e di scolaresche che sempre in maggior numero vogliono conoscere la storia di Sant’Anna di Stazzema completando lo sforzo già fatto dalla Regione Toscana di potenziamento strutturale della strada di accesso a Sant’Anna.

“Non si tratta solo di un collegamento infrastrutturale che avrebbe comprensibili effetti di sicurezza”, commenta il Sindaco di Stazzema, Maurizio Verona, “ma un collegamento storico ideale tra Sant’Anna ed una storia che non si esaurisce nel paese, ma che si completa nelle comunità vicine di Farnocchia, Mulina e Pontestazzemese. Crediamo che serva uno sforzo che si aggiunga a quanto già realizzeremo con questo primo lotto di lavori. Dobbiamo unire questa memoria storica anche con un collegamento infrastrutturale, coinvolgendo tutto il territorio di Stazzema. Con l’inizio dei lavori in questa settimana gettiamo un primo ponte tra Sant’Anna e Stazzema. Un passaggio storico per noi”.

“Già ho avuto modo di dire in passato e lo ribadisco oggi”, commenta il Presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani e candidato alla Presidenza della Regione, “che la Regione avrà tra le sue priorità del prossimo mandato amministrativo il completamento di questa opera che ha una sua ragione storica, economica e di memoria, ma anche risvolti importanti per la sicurezza di questo luogo così importante per l’identità toscana e non solo”.

(Visitato 582 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 19-07-2020 8:54