Viareggio: incendio davanti sede Associazioni di Carabinieri e Polizia in congedo, individuato un responsabile.

La notte del 25 agosto scorso, a Viareggio, nel quartiere Varignano, alcuni soggetti avevano radunato dei bidoni dell’immondizia e li avevano incendiati davanti le sedi dell’Associazione nazionale Carabinieri e della Polizia di Stato, in via 8 marzo.
Le fiamme divampate avevano rischiato di danneggiare le vetrate delle due sedi e la facciata del palazzo dove vi sono molte abitazioni ma, fortunatamente, erano state spente in tempo dai Vigili del fuoco.
I Carabinieri della Stazione di Viareggio, a seguito del gravissimo gesto, hanno subito avviato un’attività d’indagine per individuarne gli autori.
I militari hanno raccolto diverse immagini di alcuni sistemi di videosorveglianza presenti nella zona dell’incendio che, dopo un’attenta analisi, hanno consentito di individuare un gruppo di giovani quali responsabili.
A seguito di ulteriori indagini, i Carabinieri sono quindi riusciti a dare un’identità ad uno dei giovani ripresi dalle telecamere; si tratta di un ragazzo minorenne residente nella zona.
Il giovane è stato condotto in caserma ed è stato denunciato a piede libero alla Procura dei minori di Firenze per il reato di danneggiamento seguito da incendio in concorso con altri soggetti in corso di identificazione, molto probabilmente anche loro minori.
La scelta di appiccare l’incendio proprio davanti le sedi delle Associazioni di Carabinieri e Polizia in congedo, non si esclude che possa essere stata fatta, nell’intento dei giovani, come reazione, il che sarebbe ancora più grave, al fatto che, qualche ora prima dell’episodio, alcune pattuglie dei Carabinieri, nei pressi di un istituto scolastico nella zona del Varignano, avevano rinvenuto e sequestrato numerosi pancali in legno accatastati, asportati a due supermercati della zona probabilmente anche a cura degli stessi ragazzi del quartiere che hanno poi appiccato le fiamme ai bidoni.
Intanto, proseguono le indagini dei Carabinieri per identificare tutti gli altri responsabili sia dell’incendio sia del furto dei pancali nei confronti dei quali saranno presi poi i relativi provvedimenti.

(Visitato 534 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Slider

ultimo aggiornamento: 29-08-2020


Coronavirus, dal 31 agosto tamponi nelle stazioni di Viareggio e Pisa e nei porti di Livorno e Piombino

Alcol, liti e disturbo alla quiete pubblica: la Polizia chiude un bar a Viareggio