Supermercato Pam: "Riassumere e risarcire i lavoratori e chiedere scusa alla città" - Politica Viareggio Versiliatoday.it

Supermercato Pam: “Riassumere e risarcire i lavoratori e chiedere scusa alla città”

Supermercato Pam: “Riassumere e risarcire i lavoratori e chiedere scusa alla città”

Lo afferma in una nota Nicolò Martinelli, segretario di federazione Rifondazione Comunista e candidato al consiglio comunale per Viareggio A Sinistra

“Apprendiamo esterrefatti che il supermercato Pam di Largo Risorgimento riaprirà nei prossimi mesi, dopo aver lasciato decine di lavoratori a casa con la chiusura di inizio anno.
Ricordiamo l’operazione speculativa fatta sul parcheggio grazie alla distrazione (o alla complicità?) dell’amministrazione comunale, ricordiamo come a chi ha lavorato una vita sia stata proposta l’alternativa tra il licenziamento e il trasferimento a spese proprie in altre città è non possiamo rimanere indifferenti.
Per anni a Viareggio si è permesso ai supermercati di aprire e chiudere come funghi e il risultato è che la nostra città ne è uscita doppiamente fregata: i lavoratori, perdendo il posto, i cittadini tutti vedendo l’ennesimo bene comune privatizzato al servizio del capitale privato.
Chiediamo che l’azienda venga costretta a riassumere e risarcire tutti coloro che da questa vicenda hanno visto le proprie vite sconvolgersi, proprio alla vigilia della più grande emergenza affrontata dal nostro paese dal dopoguerra.
Per quanto di nostra competenza, nella futura amministrazione comunale Viareggio a Sinistra porrà finalmente uno stop all’apertura indiscriminata di nuovi supermercati, che come abbiamo visto serve soltanto ai moderni sfruttatori per fare giravolte e capriole finanziarie sulla pelle di chi lavora.
Rifondazione Comunista, come a febbraio, sarà al fianco dei lavoratori in ogni azione e mobilitazione che riterranno opportuno promuovere”.

(Visitato 1.140 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 30-08-2020 12:40