In questi giorni – come annunciato – si è riunito il comitato organizzatore dell’edizione 2020 de “Il gay più bello d’Italia” che dopo un’ampia e articolata discussione ha confermato, all’unanimità la scelta della giuria di nominare Antonio Veneziani quale vincitore dell’edizione 2020.

“Siamo certi che la bufera mediatica che si è scatenata sia stata occasione di crescita e confronto per l’intera comunità lgbt. 
Il comitato organizzatore sta contattando in queste ore diversi esponenti del mondo lgbt quali: Imma Battaglia,  che ha già dato la sua disponibilità, Monica Cirinnà, Alessandro  Zan. Questi avranno il compito di rappresentare punti di vista forse diversi da quelli che si estrapolano dai  post e articoli del vincitore. 
In sintesi abbiamo condiviso  in pieno il motto: tutti gay, tutti diversi”.

(Visitato 481 volte, 1 visite oggi)

Scuola, parla Simonetta Marchetto, Presidente del Consiglio di Istituto del Liceo classico-linguistico “Carducci” di Viareggio

Rapina, in carcere una 19enne