“Alcuni giorni fa il sindaco uscente ha girato un video per gettare discredito su tutti quelli che da dicembre ad oggi si sono preoccupati della (brutta) fine dell’opera del Maestro Turcato donata a Viareggio e rimossa nottetempo da piazza Puccini e quindi sparita dai radar. Io e il consigliere Alessandro Santini le abbiamo rinvenute a fine dicembre al deposito degli ex Macelli gettate tra i cassonetti. A seguito dello scandalo con articoli sui giornali di tutta Italia l’amministrazione le ha rimosse senza dire dove ma sostenendo il coinvolgimento dell’Istituto del Restauro”.

Lo scrive in una nota Rossella Martina, candidata con Sandro Bonaceto:

“Ma guardate quale è secondo il sindaco il luogo e il modo idoneo dove sono state scaricate: le foto che vedete mostrano le ‘vele’ nel capannone della Sea accatastate malamente e nascoste da un tramezzo… tra l’altro le “vele” in queste foto non sono tutte: mancano quelle più alte forse perché in questo capannone non potevano essere nascoste adeguatamente. Ci mostri allora, il sindaco, foto alla mano, e non sventolando fogli bianchi, dove e come sono, in attesa del decantato restauro, le Oceaniche che appartengono alla città e ai cittadini di Viareggio. E voi rivedetevi il suo recentissimo video al riguardo per capire meglio con chi avete a che fare”.

(Visitato 431 volte, 1 visite oggi)

Scuola, ecco il programma di Viareggio Democratica

Iniziata la demolizione dei silos dell’ex Salov, Del Ghingaro: “Viareggio è sempre più bella”