Se c’è una cosa che il 2019 ci ha insegnato è che è necessaria una svolta green, anche per Viareggio.

Lo scrive in una nota la lista Viareggio Democratica, che appoggia il candidato sindaco Giorgio Del Ghingaro

Vediamo la città proiettata in un futuro in cui vi siano i giusti compromessi tra le esigenze di mantenere un’inclinazione ambientalista e la necessità di crescere economicamente per portare ricchezza e servizi alle nostre famiglie e a tutta la comunità.

Pensiamo che i trasporti e la viabilità debbano essere rivisti in chiave verde, costruendo nuove infrastrutture che uniscano tutti gli angoli del nostro comune come:

  • Ciclabile/pedonale che unisca passeggiata e Darsena
  • Ciclabile/pedonale che unisca centro e Cittadella del Carnevale
  • Ciclabile/pedonale (parziale) su viale dei Tigli
  • Ciclabile/pedonale che unisca centro e Marina di Torre del Lago

Con le vie di comunicazione pensiamo sia fondamentale incentivare all’uso di mezzi ecosostenibili creando e incentivando programmi di bike sharing di qualità e funzionali.

Pensiamo infine che sia necessario ridurre gradualmente i parcheggi nelle piazze centrali della città, per creare aree verdi e aree giochi per bambini e adulti e installare stazioni di ricarica per auto elettriche in tutta la città.

(Visitato 121 volte, 1 visite oggi)

Referendum, le ragioni del No: incontro pubblico con Viareggio a Sinistra

Taglio del nastro per Casa Europa a Villa Borbone. Un progetto promosso anche dai Giovani democratici, guidati da Samuele Borrini