Stamattina la candidata a sindaco Barbara Paci, insieme al consigliere comunale Luigi Troiso, sono andati nel quartiere Bicchio per vedere e tastare con mano le problematiche sul territorio.
Il quadro che ne è emerso è di un quartiere abbandonato, lasciato a se stesso soprattutto in alcuni punti, come dietro la ferrovia, dove gli abitanti devono da soli provvedere ad eliminare gli abbondanti canneti presenti lungo la strada e che vanno ad insistere sulla carreggiata creando pericolo sia per gli abitanti che per chi transita.
Un altro problema che è stato denunciato dagli abitanti è la velocità troppo elevata che si ha sulla strada principale dove è già morta una persona. Gli abitanti hanno paura, soprattutto se in presenza di bambini o cani ad attraversare. Anche le attività commerciali che si trovano lungo la strada denunciano la mancanza di controllo della velocità in questo tratto. La soluzione sarebbe quella di predisporre due punti di rilevamento della velocità in modo da poter rallentare le autovetture sia in entrata che in uscita dal centro abitato o in prossimità degli attraversamenti pedonali in accordo con la regione Toscana.

“ Ho constatato un grado di abbandono altissimo di questo quartiere dove viene pulita solo la piazza principale – dichiara la candidata a sindaco Barbara Paci – la potatura delle piante risulta inesistente, le strade sono sporche e dissestate. Nel mio programma di candidata a sindaco c’è il recupero degli edifici abbandonati e delle periferie. Nessun quartiere di Viareggio deve essere più considerato periferia, ma deve essere curato nel decoro al pari del centro e della passeggiata. Bicchio deve essere curato, non solo nella piazza principale, ma completamente, andando ad agire dove si trovano le maggiori problematiche, per la sicurezza ed il bene di tutti.”

(Visitato 137 volte, 1 visite oggi)

Sanità, Martinelli: “Poi scopriamo che chiudono i presidi territoriali”

Elena Grandi a Viareggio