Donna accoltellata davanti al Comune, la Lega contro Del Ghingaro - Politica Viareggio Versiliatoday.it

Donna accoltellata davanti al Comune, la Lega contro Del Ghingaro

La sicurezza ed il decoro in citta’ sono al collasso e la stessa piazza antistante il Municipio e’ diventata luogo di scontri, di coltellate, di ricovero di balordi ed ubriachi come successo proprio ieri fra extracomunitari.
La Lega lo va dicendo da tempo ma Del Ghingaro non va oltre le sue assurde iperboli sulla bellezza mentre i suoi alleati PD ed Italia Viva, a cominciare da Zingaretti e Renzi, continuano a perseguire la folle politica dell’accoglienza indiscriminata e dei porti aperti.
Cosi’ intervengono Massimiliano Baldini candidato al Consiglio Regionale per la Lega nella Provincia di Lucca, Maria Domenica Pacchini ed Alessandro Santini candidati al Consiglio Comunale sempre per il partito di Matteo Salvini.
Non e’ tollerabile che i cittadini, anche di pomeriggio, non possano avere la certezza di camminare per le strade di Viareggio e Torre del Lago senza essere certi di non incappare in scene di sangue.
Ieri – continuano i candidati della Lega – e’ toccato addirittura ad una donna straniera aggredita con il coltello da un uomo di nazionalita’ marocchina proprio sotto il Comune e portata all’Ospedale dal 118.
Gli episodi di violenza e di sangue in citta’ nei confronti di cittadini, commercianti e turisti, non si contano piu’ ed anche un poliziotto ha rischiato di perdere la vita per una mattonata come accadde l’anno scorso in pineta. 
Le piazze, i parcheggi, sono ormai ostaggio di extracomunitari padroni del territorio che infastidiscono e minacciano chiunque non sia disponibile a fare e pagare quanto chiedono.
Viareggini e Torrelaghesi sono stufi di questa situazione ed hanno ragione – concludono Baldini, Pacchini e Santini – e gia’ venerdi’ mattina, quando in citta’ tornera’ Matteo Salvini faremo presente al nostro Segretario Federale questa situazione affinche’ si possa intervenire a tutti i livelli.
Se la Lega andra’ al Governo della citta’ e della Regione, daremo un giro di vite duro su queste vicende perche’ vogliamo che le persone, le attivita’, gli ospiti possano essere sicuri di lavorare e di vivere.

(Visitato 3.583 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 16-09-2020 11:00