La candidata a sindaco Barbara Paci, grazie ad un’idea dell’imprenditore Marco Bianchi, candidato nella lista Barbara Paci sindaco per Viareggio e Torre del Lago Puccini, lancia il progetto Viareggio Fiere©. Un progetto nato per allungare la sempre più limitata stagione turistica offrendo posti di lavoro e rilanciando il turismo su scala nazionale ed internazionale. Un grande e nuovo centro congressi che sorgerà nel vecchio Mercato Ittico sede di esposizioni, congressi, convegni ed eventi di carattere nazionale ed internazionale.


Una proposta concreta ed attuabile per rilanciare il turismo ed il mondo del lavoro. Un nuovo modo di concepire gli spazi per farli diventare un polo di attrazione nazionale ed internazionale e rilanciare tutta la zona della Darsena di Viareggio come la città portando un indotto turistico e lavorativo anche ai comuni limitrofi.

Viareggio Fiere©, sarà un polo fieristico unico in Italia che sorgerà nell’area del vecchio Mercato Ittico, coinvolgendo gli spazi dell’area dell’ex latino americano e che potrebbe utilizzare, per singole manifestazioni, dove è prevista una grande affluenza, la Darsena Beach e l’area attigua al faro del muraglione.

La forza del progetto è la versatilità e la grandezza degli spazi raggiungibile utilizzando anche la mobilità dolce (veicoli elettrici e biciclette) e le vie d’acqua, collegando il teatro Politeama, il centro congressi Principe di Piemonte, il teatro Puccini di Torre del Lago. Questo progetto agirà nell’ottica di un nuovo sistema viario che riuscirà a far arrivare i turisti senza creare disagi al centro città.

Viareggio unirebbe le sue forze, non solo quelle relative al porto, ma anche quelle di tutta la marina di Ponente e tutte le strutture turistiche e ricettive riqualificando interamente la zona e diventando così un polo d’importanza internazionale, dando lustro e spessore a tutta la città e coinvolgendo tutti i comuni limitrofi.

La città di riferimento attualmente è Rimini, dalla quale non dobbiamo fare altro che prendere esempio: fatturato della Fiera 2019 : 178,6 milioni di euro, con 12,9 milioni di utile, senza considerare l’indotto a pioggia (almeno il triplo) su tutta la città e le altre località balneari limitrofe: alberghi, ristoranti, catering, noleggi, servizi di sicurezza, standisti, allestitori, agenzie di viaggio, facchinaggio, shopping, fonici, luci, ecc. Insomma un indotto enorme per la comunità intera. Il turismo fieristico avrà un corredo di pacchetti/prodotti che allungheranno la presenza in città dei partecipanti alle fiere.

Viareggio Fiere© è un modello da realizzare per il bene di tutti, senza frontiere di colore e di partito, per accrescere il benessere delle categorie economiche locali con ricadute importanti sull’occupazione.

Confido nell’aiuto dei cittadini di Viareggio per realizzare questo ambizioso e necessario progetto che, in pochi anni, potrà cambiare il volto della città e rilanciarne l’economia.

(Visitato 158 volte, 1 visite oggi)

Appello impegno dell’Anpi ai 5 candidati sindaco di Viareggio: firmano tutti tranne la candidata di destra Barbara Paci

Viareggio, Marchetti (FI): «All’Alberghiero senza cucine come sullo scaleo senza pioli che mancavano anche l’anno scorso»