Si sarebbe dovuto tenere su canale 50 il 23 ottobre prossimo – così appprendiamo da una nota di Adolfo del soldato, segretario PD di Massarosa – l’atteso confronto tra il presidente della commissione di Inchiesta sul dissesto del Comune di Massarosa Vasco Merciadri e il segretario del PD di Massarosa ed ex Amministratore della giunta Mungai Adolfo del Soldato.

“Ieri – scrive Del Soldato sulla sua pagina Facebook – dopo lunga e paziente attesa il consigliere Merciadri mi aveva concesso il confronto televisivo sul dissesto, chiesto per entrare nel merito delle questioni e cercare di far chiarezza, ma passate nemmeno 24 ore (il tempo di consultarsi?) ha ritirato la disponibilità”.
È la motivazione data dallo stesso Merciadri che non convince Del Sodato: “Il ruolo che esercita come presidente della commissione che indaga sul dissesto gli impone riservatezza”.

“Riservatezza che non osserva nelle sue frequenti esternazioni anche due giorni prima delle elezioni Regionali dove ha definito il PD il Partito del Dissesto con corollario di pesantissimi giudizi.
Quella stessa riservatezza che osserva sui social dove si lascia andare a giudizi personali anche molto pesanti nei confronti di chi ha governato prima della sua maggioranza”

“Scordandoci della sua funzione di garanzia (lei se lo è già scordato da un pezzo), in un dibattito pubblico non le sarebbe stato possibile parlare per frasi fatte senza contraddittorio o come ha fatto, scopiazzando articoli di altri riferite a situazioni ben distinte da quella di Massarosa”.

La minoranza e lo stesso PD giudicano da sempre la commissione di inchiesta una farsa creata ad hoc e con un fine preciso.
Inultile dato che – come ci racconta lo stesso Del Soldato – gli stessi ex Amministratori hanno inviato bilanci e documentazioni alle procure ordinaria e contabile che, loro si, hanno il compito di indagare e giudicare.

Del Sodato conclude augurandosi che non accada che “ad un certo punto spunterà una relazione, scritta da qualcuno, che Merciadri dopo aver omesso di sentire un po’ di tecnici che non vengono convocati perché smentirebbero la linea dell’amministrazione, firmerà senza discutere”

Ci chiediamo infine al presidente della commissione di controllo e garanzia, Merciadri stesso: “Perché le riunioni della Commissione di inchiesta vengono fatte in seduta segreta, in violazione del regolamento comunale?

(Visitato 304 volte, 1 visite oggi)

Massarosa, è guerra tra supermercati: “Il sindaco ci ha lasciati soli”

Interrogazione sul protocollo sanitario durante le elezioni del 20 e 21 settembre