VIAREGGIO. Quattro denunce, due arresti e purtroppo un agente di polizia ferito. Questo il bilancio dell’operazione condotta dal personale del Commissariato di Polizia di Viareggio che ha implementato i controlli nella zona della Darsena viareggina per contrastare i fenomeni di devianza sociale.

Alle prime ore di mercoledì 21 ottobre i poliziotti della Squadra Anticrimine e dell’Ufficio Immigrazione hanno effettuato dei riscontri circa un’abitazione abbandonata nella quale erano stati segnalati alcuni extracomunitari che la utilizzavano come giaciglio per la notte.

Sul posto sono stati rintracciati 4 giovani magrebini . Alla vista degli operatori uno dei giovani controllati, un tunisino di 33 anni con regolare permesso di soggiorno, residente a Cremona, ha dato immediatamente in escandescenza aggredendo uno degli agenti che ha riportato lievi contusioni. Per questo motivo è stato tratto in arresto per i reati di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale e sarà condotto in Tribunale a Lucca per la convalida della misura.

All’esito del controllo anche un altro dei quattro, quarantenne marocchino , è stato tratto in arresto perché è risultato essere rientrato in Italia dopo esserne stato espulso in seguito a provvedimento del gennaio 2020. Anche questo sarà condotto innanzi al Tribunale di Lucca per il giudizio di convalida.

Tutti e quattro i giovani sono stati infine denunciati per l’invasione di edificio riscontrata all’atto del controllo.

(Visitato 861 volte, 1 visite oggi)

Partono i lavori alla terrazza della Repubblica

Sedicenne scomparso da casa, le ricerche concentrate in pineta a Viareggio